Pedalatori di tutto il mondo...

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie

Moderatore: Curatore di sezione

Rispondi
Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 2493
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da ale9191 »

Ho ripreso stamattina la bicicletta per la prima volta nel 2021, solo una veloce pedalata per andare a lavoro. Ma che goduria!
4x16
advanced user
advanced user
Messaggi: 354
Iscritto il: 31 gen 2020, 17:32
Località: Rovigo

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da 4x16 »

ale9191 ha scritto: 22 feb 2021, 8:45 Ho ripreso stamattina la bicicletta per la prima volta nel 2021, solo una veloce pedalata per andare a lavoro. Ma che goduria!
Io è dal 26 dicembre che non tocco la bici da corsa.... però, in compenso faccio 7km tutti i giorni per andare al lavoro, tranne la settimana di reperibilità perché vado a casa col Doblò
Ma anche i miei eroi sono poveri, si chiedono troppi perché
Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 2185
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da cuoccimix »

Oh bene, mi sembra di non aver mai postato qui, lo faccio ora, prima di andare a dormire.

Le mie bici attuali sono queste, le elenco in ordine di età e acquisto.

Questa Colnago Tre Cime ce l'ho dal lontano 1992, e l'ho usata fino al 2016 facendo ancora centinaia di chilometri, poi mozzi, cerchi e trasmissione hanno iniziato ad alzare bandiera bianca. Nel 2019 ho deciso di darle una seconda vita trasformandola in elettrica con un piccolo hub anteriore. Non me ne libero per una semplice questione affettiva, in quasi 30 anni questa bici ha calcato mezza Puglia e subito i maltrattamenti più atroci, resistendo a tutto o quasi.
coln.jpg
coln.jpg (341.56 KiB) Visto 33 volte
La vecchia Colnago è stata sostituita nel 2016 da questa Rockrider 500 taglia L, presa pre-owned pari al nuovo. Bici onesta, senza pretese, con componenti piuttosto economiche: movimento centrale che ogni tanto fa "crack", forca di legno, manettino destro rotto dopo 1 anno. Ma per 160 euro (le 26 pollici erano già svalutatissime) ci stava. Ci ho messo delle molle forcella più morbide, sono al secondo set di gomme e pastiglie. E' un pò usurata, ne ha fatti di km.
rockrider.jpg
rockrider.jpg (284.1 KiB) Visto 33 volte
Da dicembre ho poi questa sorella maggiore elettrica, Rockrider E-ST 100, presa a 500 sacchi col bonus bici. Sfortunatamente ha dei gravi problemi di trasmissione congeniti, mi hanno cambiato la bici intera ma non sono spariti, per cui sto meditando di mollarla, anche se mi farebbe male il cuore, è tanto bellina ma la qualità dell'assemblaggio è oscena (mi si sono pure spaccati i pedali, fatti di plasticaccia):
202111165554_ae.jpg
202111165554_ae.jpg (337.1 KiB) Visto 33 volte
Per finire, questa "Regina" citybike, presa all'epoca degli incentivi del 2009 (a duecento euro "con l'incentivo"....poi si scoprì che la bici era venduta su Internet proprio a duecento euro senza incentivi, per fortuna il negoziante truffaldino ha chiuso baracca). Una porcata megagalattica, si è rotto praticamente tutto ciò che si poteva rompere, cambio, manopole, freni, pedali, parafanghi, e persino l'asse della ruota posteriore, troncato a metà. Sta da anni all'aperto ad arrugginire come merita, la uso solo per spostamenti molto piccoli mordi e fuggi. La posto solo per la foto, nettamente migliore di lei.
reg.jpg
reg.jpg (240.44 KiB) Visto 33 volte
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 8744
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da DaniLao »

Grande Mix, mi ricordo sempre il racconto di te bambinello lanciato come un’ogiva (oggi potrei dire oliva ma ripiena, all’ascolana) per le ripide discese del barese e senza freni (fisici o morali) :lol:

Anche io ho ripreso la bici domenica scorsa complice il tempo perfetto.
Una ventina di km con i bimbi è un po’ di male alle chiappe ieri ma è stata una soddisfazione :-)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
4x16
advanced user
advanced user
Messaggi: 354
Iscritto il: 31 gen 2020, 17:32
Località: Rovigo

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da 4x16 »

Che belle le evoluzioni dei"rampichini" anni 90!!! Complice l'attesa di un cliente per un cambio contatore mi sorge uno spunto di discussione.....ma bici sovietico/russe esistono? Ne avete mai viste?!
Ma anche i miei eroi sono poveri, si chiedono troppi perché
Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 2185
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da cuoccimix »

DaniLao ha scritto: 23 feb 2021, 8:18 Grande Mix, mi ricordo sempre il racconto di te bambinello lanciato come un’ogiva (oggi potrei dire oliva ma ripiena, all’ascolana) per le ripide discese del barese e senza freni (fisici o morali) :lol:
Posso citare un discesone di Cassano fatto a 70 all'ora, quando arrivai alla fine praticamente senza più freni...oppure quando una volta la bici mi disarcionò in una curva presa troppo stretta, facendomi riatterrare sulle palle...una botta talmente forte che si piegò un tubo del carro posteriore...una mtb in alluminio o carbonio si sarebbe frantumata.

Per 4x16: certo che ci sono, non sono un esperto ma le facevano principalmente a Penza, Kharkov, Minsk. Basta che cerchi "soviet bicycles" con Google immagini e già ti fai un'idea.
Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 2493
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da ale9191 »

Bella storia Michele! Mi interessa molto la trasformazione che hai fatto della Colnago in bici elettrica. È una procedura complessa?
Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 2185
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da cuoccimix »

ale9191 ha scritto: 23 feb 2021, 9:05 Bella storia Michele! Mi interessa molto la trasformazione che hai fatto della Colnago in bici elettrica. È una procedura complessa?
Per il motore in questione, assolutamente no, in genere i motori hub sono facilissimi da montare , specie davanti.
Se prendi invece un motore centrale (preferibile sulle MTB per una serie di motivi), ci vogliono tempo, manualità e attrezzi.
4x16
advanced user
advanced user
Messaggi: 354
Iscritto il: 31 gen 2020, 17:32
Località: Rovigo

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da 4x16 »

cuoccimix ha scritto: 23 feb 2021, 9:01
DaniLao ha scritto: 23 feb 2021, 8:18 Grande Mix, mi ricordo sempre il racconto di te bambinello lanciato come un’ogiva (oggi potrei dire oliva ma ripiena, all’ascolana) per le ripide discese del barese e senza freni (fisici o morali) :lol:
Posso citare un discesone di Cassano fatto a 70 all'ora, quando arrivai alla fine praticamente senza più freni...oppure quando una volta la bici mi disarcionò in una curva presa troppo stretta, facendomi riatterrare sulle palle...una botta talmente forte che si piegò un tubo del carro posteriore...una mtb in alluminio o carbonio si sarebbe frantumata.

Per 4x16: certo che ci sono, non sono un esperto ma le facevano principalmente a Penza, Kharkov, Minsk. Basta che cerchi "soviet bicycles" con Google immagini e già ti fai un'idea.
Darò un'occhiata ma solo per curiosità anche perché in garage ho 9 bici e una decima in arrivo....e siamo in 4 in famiglia....

Io sono arrivato agli 80 in discesa e su una bici da corsa è da brivido!!!!
Ma anche i miei eroi sono poveri, si chiedono troppi perché
4x16
advanced user
advanced user
Messaggi: 354
Iscritto il: 31 gen 2020, 17:32
Località: Rovigo

Re: Pedalatori di tutto il mondo...

Messaggio da 4x16 »

Bellissima questa, sembra un incrocio tra una bici da corsa e una da "panettiere" per fortuna non ho materialmente più posto per un'altra bici in garage altrimenti......
Allegati
1614365227269_compress84.jpg
1614365227269_compress84.jpg (153.88 KiB) Visto 16 volte
Ma anche i miei eroi sono poveri, si chiedono troppi perché
Rispondi