[Recensione/Review] Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Orologeria di ogni tipo ed epoca da tutti i paesi dell'est europeo
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7031
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

[Recensione/Review] Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da DaniLao » 6 giu 2015, 22:21

Salve a tutti,

è da un po' di tempo che mi ero riproposto di scrivere questo post, ma fino ad ora non avevo avuto tempo per fare un paio di foto decenti (quelle che poi ho fatto rasentano appena la decenza, son fatte con il telefono e via dicendo ma altrimenti non si leva mai il vin da' fiaschi, come si dice dalle mie parti...).

Ritengo che nei forum italiani si tenda troppo a non parlare, trascurare e/o sottovalutare la produzione recente e quindi voglio scrivere qualche post che muova un po' le acque, ci consenta di chiarirci le idee ( ;-P) di confermare le nostre antipatie o prendere in considerazione un'ottica più generalista...

Vabè, potete anche leggere con leggerezza senza bisogno di prendere per forza una posizione, tranquilli...

Insomma per non stare a menare troppo il can per l'aia vi dico -da subito- che si tratta di lui qua sotto (foto dalla rete).
lunokhod.JPG
lunokhod.JPG (142.39 KiB) Visto 1316 volte
Una delle prime versioni del Lunokhod fatto da Vostok Europe.
Non ho (ancora) trovato tracce in rete dell'inizio della produzione, posso però affermare che è nel catalogo del 2007 con una versione successiva a quella in mio possesso (e nella foto sopra), e che in quello dell'anno successivo invece non è presente. Dunque hanno probabilmente smesso di produrlo in quel periodo.
Lunokhod vostok europe 2007.jpg
Lunokhod vostok europe 2007.jpg (92.39 KiB) Visto 1316 volte
Come il nome lascia facilmente intuire è un omaggio al rover lunare sovietico Lunokhod, primo veicolo atterrato sulla Luna, comandato da terra e pensato per condurre una serie di ricerche scientifiche sul nostro satellite preferito.
LUNOKHOD-1.jpg
LUNOKHOD-1.jpg (93.37 KiB) Visto 1316 volte
Era il 17 novembre 1970 e fu trasportato a destinazione dal vettore Luna 17. Le comunicazioni con la terra si interruppero il 29 settembre 1971. Durante i mesi di permanenza sulla Luna il Lunokhod ha percorso diversi chilometri ed inviato sulla terra diverse migliaia di foto.
Se siete curiosi (io non ho resistito) trovate molte delle foto qua http://www.planetology.ru/panoramas/lun ... ge=english ve lo consiglio vivamente. Tenendo a mente che eravamo agli inizi degli anni '70...
Il pervicace rover resistette sulla superficie lunare ben più dei 3 mesi dopo i quali avrebbe dovuto smettere di funzionare secondo i (precisi eh) calcoli degli ingegneri sovietici (ma forse eran stati stretti per non rischiare di far brutta figura... ah, la propaganda...)

Comunque... Visto che qua siamo per parlare di orologi torniamo a noi, la storia del Lunokhod ci servirà di nuovo dopo quando parleremo dell'estetica.
Ma intanto (e per non annoiarvi troppo) ecco un'altra foto
Lunokhod sx 1.JPG
Lunokhod sx 1.JPG (166.9 KiB) Visto 1316 volte
Affrontiamo la questione tecnica, così chi è interessato solo a quella può poi evitare di leggere il resto :-)
Le dimensioni sono 41 per 37 millimetri con uno spessore (abbastanza considerevole) di 13 mm. Pesa 99 grammi e resiste a 5 atmosfere.
Il movimento che lo anima è automatico, un Vostok 2432 (con parti azzurrate, mica pizza e fichi!) dotato di 31 rubini, indicazione di giorno e notte e data (ad ore 6). Sfere e indici in SuperLuminova.

La referenza di questa specifica versione è 2432/5315019
Lunokhod 5315019.JPG
Lunokhod 5315019.JPG (117.31 KiB) Visto 1316 volte
Debbo dire di non essere un così profondo conoscitore della produzione Vostok Europe (bell'eufemismo) e quando ho visto questo modello ho pensato che mancasse la lunetta...
No, non è così, e se l'avete pensato anche voi siete degli zotici che non capiscono la moda e il ben vestire. Questa referenza fa infatti parte della linea Fashion, di modelli di Lunokhod ce ne sono infatti diversi, qua sotto alcuni esempi (senza pretesa d'esaustività...)
lunokhod varianti.JPG
lunokhod varianti.JPG (87.51 KiB) Visto 1316 volte
lunokhod varianti 2.JPG
lunokhod varianti 2.JPG (86.19 KiB) Visto 1316 volte
Lunokhod varianti 3.JPG
Lunokhod varianti 3.JPG (135.12 KiB) Visto 1316 volte
E' uno di quegli orologi che mi è passato diverse volte sotto il naso e che m'è sempre parso una cosa strana.
Così squadrato che pare tagliato con l'accetta, con quel cinturino che sembra un cinturone... Non so come mai poi mi ero fatto l'idea che fosse piccolo, e che il cinturino oversized servisse per farlo sembrare più grande... Debbo dire che non è affatto così e che al polso calza proprio bene, il quadrante è chiaro e molto leggibile e la sensazione generale molto piacevole.
lunokhod polso.JPG
lunokhod polso.JPG (156.46 KiB) Visto 1316 volte
Insomma, com'è, come non è due/tre mesi orsono mi sono imbattuto in un'asta inglese e ha raggiunto un prezzo di quelli che a me sembravano più che onesti.
Mi è giunto a casa accompagnato da lettera autografa del precedente proprietario che si raccomandava che non esagerassi con la carica manuale iniziale perché il movimento automatico era -a suo dire- pronto e aggressivo dopo il primo mezzo giro.
Credo d'averla tenuta, la letterina, da qualche parte, m'è parsa un pensiero gentile nei confronti miei e dell'orologio del quale si separava.

Per tornare alla storia del Lunokhod-rover, non trovate che l'orologio -visto da sopra- sia una citazione alla forma della navetta?
La mia impressione è stata ancora più evidente considerando il cinturino. Le cuciture bianche sembrano i segni lasciati sulla superficie lunare durante il movimento e la forma generale mi ricorda molto questo
lunokhod imm cintgif.gif
lunokhod imm cintgif.gif (155.47 KiB) Visto 1316 volte
cioè la piattaforma d'atterraggio dalla quale l'esploratore meccanico ha iniziato il suo movimento.
Il quadrante è -ovviamente- l'accumulatore.
Non vi sembra di vederlo camminare allegro e romantico sul satellite di formaggio?
Lunokhod dx.JPG
Lunokhod dx.JPG (185.88 KiB) Visto 1316 volte
Parliamo anche del cinturino... Beh, certamente non è una cosa comoda da portare d'estate....
Però la qualità generale non è davvero male, anzi, ho avuto di nuovo una sorpresa rispetto quel che mi aspettavo.
E' compatto ma morbido, buon colore e buon trattamento, anch'esso marchiato VE e Genuine Leather.
Molto probabilmente è così maneggevole e (nonostante le dimensioni generali) leggero perché è traforato nel modo che potrete vedere nella foto sotto.
Si nota qua anche la forma della cassa che è a tronco di piramide (ovvio, doveva riprendere la forma del 'coperchio' del rover...)
Lunokhod cinturino.JPG
Lunokhod cinturino.JPG (139.7 KiB) Visto 1316 volte
Per i curiosi, i perversi, gli smanettoni, ho provato anche a fare una foto all'orologio 'nudo', cioè come se avesse un cinturino 'normale'.
E' un'opzione piuttosto semplice da mettere in pratica, basta svitare le due borchie et voila...

Anche in questo caso (ma questa volta l'impressione me l'avevano data foto viste in rete) la scelta dei designer di Vostok Europe è stata fortunata. A mio parere l'orologio perde davvero parecchio senza il cinturino conformato nella maniera originale (oltre a perdere i riferimenti che abbimo detto sopra).
Comunque, perché non pensiate che vi voglia influenzare (ma de che, non lo fanno nemmen più...) eccovi la foto in questione, giudicate da soli (perdonatemi, m'ero scordato di rimettere le borchie...):
lunokhod nudo.JPG
lunokhod nudo.JPG (183.02 KiB) Visto 1316 volte
Per finire passiamo al lato B.
Il fondello è (come spesso con VE) ricamato e istoriato da mille utilissime informazioni. Del mio si evince -per esempio- che è il numero 212 di 999...
Lunokhod fondello.JPG
Lunokhod fondello.JPG (159.53 KiB) Visto 1316 volte
Siamo arrivati alla fine.
Ormai lo alterno agli altri da qualche mese e continuo a trovarlo piacevole (non è stata un'infatuazione della quale la mattina ti penti e ti serve il caffè con l'aspirina). Il fatto che sia senza lunetta me lo fa piacere ancora di più via via che lo tengo sott'occhio. Le versioni più tipiche o con le varie ghiere (che poi hanno funzioni e/o nomi più accattivanti che utili) credo ne altererebbero la pulizia che invece mi piace. Ma è un'impressione e -soprattutto- un parere personale.

Direi che se siete arrivati fino a qua vi meritate di vedere anche un'ultima foto :-)
Lunokhod sx.JPG
Lunokhod sx.JPG (166.82 KiB) Visto 1316 volte
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 4695
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da Cane » 6 giu 2015, 23:22

Complimenti, bella ed esaustiva presentazione.... :guru:
Paolo ... "Non si smette di giocare perchè si invecchia....Si invecchia perchè si smette di giocare"

Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 2096
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da cuoccimix » 7 giu 2015, 0:37

Raccolgo le ultime forze mentali e fisiche dopo una serata brava con gli amici in compagnia di gentil pulzelle e birre ad alta gradazione alcolica. Anzitutto complimenti, è un orologio concreto e "solido" sia concettualmente che sostanzialmente.
Nel 2006 ne beccai tre a 60 euro o poco più, nuovi ancora cartellinati: ne rivendetti due (incluso il tuo) e mantenni per me il modello con cifre verdi 12-3-6-9 e lunetta girevoloe unidirezionale. Orologio bello ma un pò piccolo per il mio polso. Unico difetto, una corona che (a differenza della tua) è scivolosissima, rende praticamente impossibile regolare la data!

Sotto l'influsso generale, seguendo l'esempio di altri, ho provveduto a rimuovere la striscia in pelle (il cui difetto, più che nelle dimensioni, risiede nella scarsa flessibilità, pur essendo di qualità ottima) Fra l'altro rende molto difficoltosa la regolazione dell'orario. Ho anche provveduto a incollare le viti originali al cinturino rimanente. Tuttavia ho intenzione di rimettere la striscia, per il mio polso l'orologio è piccolino e quella strscia in pelle serviva appunto a modularne le dimensioni.

Per il resto concordo sulle tue opinioni: una marca ingiustamente snobbata da molti, ma che ha l'immenso merito di traghettare i movimenti disegnati in URSS verso soluzioni estetiche e tecniche al passo coi tempi. :bye:

Avatar utente
mchap
moderatore
moderatore
Messaggi: 2607
Iscritto il: 12 mag 2015, 8:09

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da mchap » 7 giu 2015, 1:28

Bah! Boh! Beh! Orroreeeeeeee :lol:

Sarà pure al passo con i tempi, sarà pure una cassa bella perché squadrata ( a me piacciono, sono come dei polpacci ben torniti che lasciano intuire cosce sode e voluttuose) però è il quadrante che non convince, è sul quadrante che perde fascino. Una cassa di quel tipo ci andrebbero indici e sfere ben diverse. Non so quali ne come, non sono io il grafico :) Questo Lunockod (bellissima la presentazione) mi fa lo stesso effetto di tante altre oggetti moderni. A volte belli a vedersi ma privi di fascino vero, proprio.
Non mi attirano. Forse sarà perché, se potessi permettermela e fosse pratico andarci in giro, in fin dei conti opterei per un auto anni '40-'50, di quelle color pastello e curve morbide.

Orologi come il Lunockod li vedo come le jap, moderne, aggiornate, ecc. ma non avranno mai il fascino di una Harley (e alcune Guzzi) che pur prodotte oggi mantengono la linea di un fascino intramontabile. Le Harley di oggi sono diverse, molto diverse da quelle di quarantanni fa ma riescono a dare ancora le stesse sensazioni.
E l’antica amicizia, la gioia di essere cane e di essere uomo tramutata in un solo animale che cammina muovendo sei zampe e una coda intrisa di rugiada (P. Neruda)

S.P.K.
advanced user
advanced user
Messaggi: 550
Iscritto il: 26 mag 2015, 11:44

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da S.P.K. » 7 giu 2015, 7:51

Bravissimo, presentazione completa, bella, intrigante, grazie :bravo3:. Anche per molti russi attuali meriterebbero più considerazione! I Lunokod avevano un orologio di bordo , un clock camera gun modificato per aumentarne l autonomia di marcia che appariva riflesso nelle foto inviate a terra ....
Se volete li recupero e posto una foto.. ..

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7031
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da DaniLao » 7 giu 2015, 8:40

Grazie Cane, Mik & Ant, è un piacere condividere con voi :-)
S.P.K. ha scritto:Se volete li recupero e posto una foto.. ..
Sisi, io voglio di sicuro ;-)
Per agevolarti nell'opera ho dunque provveduto a riappropriarmi di un mio vecchio intervento che ci potrà fare comodo viewtopic.php?f=4&t=73
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
burja
senior
senior
Messaggi: 1669
Iscritto il: 17 mag 2015, 20:16

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da burja » 7 giu 2015, 11:56

è uno dei pochi moderni che mi piace, di grazia quanto costa?
"Niente è dimenticato, nessuno è dimenticato"

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7031
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da DaniLao » 7 giu 2015, 20:31

burja ha scritto:è uno dei pochi moderni che mi piace, di grazia quanto costa?
...non lo fanno più e dipende da come gira la marea sulla baia.
Il mio è costato come quelli di Mik (più spedizione e senza scatole & Co.), ma non l'ho visto comparire di sovente a queste cifre.
Ora mi pare ce ne sia uno a 200€, ma son quei 'compralo subito' che ritrovo lì tra sei mesi...

Michele, leggendo le varie recensioni non mi son mai spiegato tutte 'ste difficoltà con la corona, grazie a te ho compreso (e ci ho fatto caso) che per questa versione è la corona è diversa ;-)
E io che pensavo d'essere un domatore di corone provetto, mi sentivo l'unico che aveva capito come fare :-/

Ora ti odio
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

S.P.K.
advanced user
advanced user
Messaggi: 550
Iscritto il: 26 mag 2015, 11:44

Re: Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lontano...

Messaggio da S.P.K. » 8 giu 2015, 9:12

Ciao,

le due miserwe fotine che potevo publbicare sono state del tutto surclassate :king:
dall'ottimo lavoro fatto sui camera clock, nel posto apposito, erano proprio quei due
i modelli che ho, da qualche parte :read2:

Ciao ciao.

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7031
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

[Recensione/Review] Vostok Europe Lunokhod 1 - A spasso sulla luna, ma da lon...

Messaggio da DaniLao » 23 ago 2015, 20:35

Aggiungo a questa discussione -per completezza teorica, storica e per i posteri che ci leggeranno quando ormai saremo leggenda- un'altra referenza nella quale mi sono imbattuto, ovvero la 2432/5345034, si tratta della versione Expedition Trophy 2005 del quale potete trovare storia e peculiarità qua viewtopic.php?t=208&start=10

Immagine
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Rispondi