Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie
Rispondi
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7031
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (

Messaggio da DaniLao » 7 ott 2019, 21:52

A quelli ci penso io, infatti

;-)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 703
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da wilcoyote » 8 ott 2019, 14:35

lorenzo1910 ha scritto:
7 ott 2019, 20:05
Scialacquatore e spendaccione...
Io lo stop lo faccio con l'acqua...
(e poi lo stop non è altro che acido acetico... che non scioglie un bel niente... tantomeno gli spammatori...)
Lo stop si fa con acqua ed una goccia di shampoo neutro per bambini. ;)

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7031
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (

Messaggio da DaniLao » 8 ott 2019, 21:59

Non volevo scatenare un viperaio, ognuno stoppi come meglio crede.

Per gli spammers Marco ha messo su un sistema missilistico che, di tanto in tanto, ci lascia la soddisfazione di mordere la vena sul collo a qualcuno manualmente e senza automatismi.

È tipo un metodo omeopatico per prevenire l’aggressività gratuita.....

Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 703
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da wilcoyote » 9 ott 2019, 14:47

A proposito di fotoottica sovietica, ho appena preso uno Jupiter 85 mm f:2, modello vecchio tutto in alluminio (quindi niente trattamento antififlesso sulle lenti).
La particolarità è il diaframma, composto da ben 15 lame a falce, che permettono di ottenere un foro perfettamente circolare a tutte le apertura, con un bokeh unico (e molto ricercato).
Inoltre il diaframma stesso è comandato da due ghiere: una ordinaria, a scatti di 1 stop, ed una continua che si aziona dopo aver azionato la prima, che permette di chiudere il diaframma con un movimento continuo, senza scatti: in tal modo, chiudendo la prima ghiera al diaframma minimo, si possono selezionare con continuità tutti i diaframmi intermedi.

Immagine

Vi delizio :mrgreen: con una foto della mia augusta persona presa con tale obiettivo (sulla Sony A9500 del tizio che mi ha venduto questo gioiellino):

Immagine

Il diaframma era a 4, si nota lo sfocato dello sfondo molto particolare.

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 4695
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da Cane » 9 ott 2019, 17:35

wilcoyote ha scritto:
9 ott 2019, 14:47
La particolarità è il diaframma, composto da ben 15 lame a falce, che permettono di ottenere un foro perfettamente circolare a tutte le apertura...
Quanto incide sulla perfezione dell'immagine il foro rotondo?

Ricordo la mia ultima non digitale, una Olympus Ovetto, aveva solo 4 lame e il foro quadrato... :shock:

Bella l'immagine...con 85mm i ritratti sono spettacolari...
Paolo ... "Non si smette di giocare perchè si invecchia....Si invecchia perchè si smette di giocare"

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 703
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da wilcoyote » 9 ott 2019, 18:31

Cane ha scritto:
9 ott 2019, 17:35
wilcoyote ha scritto:
9 ott 2019, 14:47
La particolarità è il diaframma, composto da ben 15 lame a falce, che permettono di ottenere un foro perfettamente circolare a tutte le apertura...
Quanto incide sulla perfezione dell'immagine il foro rotondo?

Ricordo la mia ultima non digitale, una Olympus Ovetto, aveva solo 4 lame e il foro quadrato... :shock:
Non incide tanto sulla perfezione, quanto sullo sfocato.
Un diaframma chiuso è sempre affetto da diffrazione, tanto più pronunciata quanto più è chiuso.
Se il foro è perfettamente circolare, la diffrazione in certe situazioni può avere un effetto armonioso, gradevole, laddove un diaframma di forma irregolare causa immagini meno gradevoli, con uno sfocato "nervoso" che distrae l'attenzione dal soggetto principale.

Non è una regola fissa, per esempio uno degli obiettivi più celebri della storia della fotografia è lo Zeiss Distagon 35 mm f:1,4 (di cui sono un fortunato possessore :) ); ha 9 lamelle ma il foro del diaframma è triangolare, eppure restituisce foto particolarissime.

Appena ho tempo posto un po' di prove.

Avatar utente
Abulafia
advanced user
advanced user
Messaggi: 384
Iscritto il: 6 gen 2019, 16:58
Località: Sora (fr)
Contatta:

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da Abulafia » 10 ott 2019, 0:48

Lo Jupiter-9 è uno dei miei obiettivi preferiti, anche se ultimamente è finito un po' in disparte in favore del cuginetto Helios 40-2 85/1.5 (sempre alluminio senza verniciatura né trattamento antiriflesso sulle lenti).

Il numero di lamelle incide parecchio sullo sfocato, anche se in effetti non è una regola precisa.
15 lamelle le ha anche il Tair 3S 300/4.5 mentre il fratellino Tair-11A 135/2.8 ne ha addirittura 20!
Il che significa che anche a diaframmi chiusi la parte fuori fuoco e i punti luce hanno sempre un aspetto decisamente apprezzabile.

Avatar utente
lorenzo1910
advanced user
advanced user
Messaggi: 281
Iscritto il: 30 set 2018, 13:16
Località: Massa (MS)

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da lorenzo1910 » 10 ott 2019, 11:05

Il numero di lamelle incide sulla "forma" degli "orb" nello sfocato... ma solo quando "chiudi" un po' (se si lavora a tutta apertura gli "orb" sono sempre tondi)
La qualità dello sfocato non dipende dal numero di lamelle...
Guardate la terza foto di questo thread
https://www.fredmiranda.com/forum/topic/1107121/
Sfocato fastidioso, vero?
Io penso sia dovuto solo una questione di disegno/forma/accoppiamento di lenti...

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 703
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da wilcoyote » 10 ott 2019, 11:27

lorenzo1910 ha scritto:
10 ott 2019, 11:05
Il numero di lamelle incide sulla "forma" degli "orb" nello sfocato... ma solo quando "chiudi" un po' (se si lavora a tutta apertura gli "orb" sono sempre tondi)
La qualità dello sfocato non dipende dal numero di lamelle...
Guardate la terza foto di questo thread
https://www.fredmiranda.com/forum/topic/1107121/
Sfocato fastidioso, vero?
Io penso sia dovuto solo una questione di disegno/forma/accoppiamento di lenti...
Entrambe le cose.
In particolare se il foro del diaframma è circolare e lo sfocato risulta sgradevole, va incriminato il disegno ottico.

Va detto che la stragrande maggioranza delle ottiche sovietiche post II guerra mondiale copiano pari pari il disegno di pregiate ottiche teutoniche e che, a parte miglioramenti (non sempre) dei materiali e dei trattamenti antiriflesso, molti dei disegni ottici sono rimasti sostanzialmente invariati (Sonnar, Planar, Tessar ecc.).

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 703
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: Foto ottica sovietica, orologeria e Point & Shot (<- le macchine fotografiche militari...)

Messaggio da wilcoyote » 10 ott 2019, 11:35

Abulafia ha scritto:
10 ott 2019, 0:48
Lo Jupiter-9 è uno dei miei obiettivi preferiti, anche se ultimamente è finito un po' in disparte in favore del cuginetto Helios 40-2 85/1.5 (sempre alluminio senza verniciatura né trattamento antiriflesso sulle lenti).
L'Helios è ancora in produzione, stesso disegno e stesso diaframma, ma con trattamento antiriflesso migliorato e prezzo non precisamente "sovietico":

https://helios40-2.com/

Sui forum se ne parla molto bene.

Certo anche 500 dollari sono nulla in confronto agli oltre 1000 dello zeiss batis 85 mm

Rispondi