cane contro cane

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 5503
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: cane contro cane

Messaggio da Cane »

wilcoyote ha scritto:
20 giu 2020, 12:37
C'entra solo in parte. la crisi ha solo accentuato un trend che già prima era chiaramente non più gestibile senza una riforma della UE.
E' la UE così come è stata concepita il male maggiore.
Dai sù, non è difficile, con un po' di pazienza ci arrivi.
Sono abbastanza daccordo su quello che hai scritto, ma alla fine tu dai la colpa all'europa e io all'italia, agli italiani, ai politici italiani, ecc...
Secondo me prima di riformare l'europa (che certamente va fatto) bisogna riformare l'italia, altrimenti continueremo a scivolare verso il basso...
Senza l'aiuto dell'europa adesso saremmo falliti e con lo spread a 600, mentre altri paesi che critichiamo ce la farebbero da soli...
E se l'europa finisce noi falliamo mentre le nazioni piu' capaci continueranno la loro strada...(ma senza l'italia e' certamente peggio anche per loro)
L'inghilterra non ha l'europa, non ha l'euro, ma nessuno l'attacca perche' sono forti e tutti sanno che resisterebbero...
Se partiamo dal fatto che deve cambiare l'europa e noi no come possiamo farcela? :roll:
Paolo ... Niki Lauda: "Ma cosa sarebbe la vita se facessimo solo cose ragionevoli"?

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 1168
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: cane contro cane

Messaggio da wilcoyote »

Cane ha scritto:
20 giu 2020, 18:08
wilcoyote ha scritto:
20 giu 2020, 12:37
C'entra solo in parte. la crisi ha solo accentuato un trend che già prima era chiaramente non più gestibile senza una riforma della UE.
E' la UE così come è stata concepita il male maggiore.
Dai sù, non è difficile, con un po' di pazienza ci arrivi.
Sono abbastanza daccordo su quello che hai scritto, ma alla fine tu dai la colpa all'europa e io all'italia, agli italiani, ai politici italiani, ecc...
Secondo me prima di riformare l'europa (che certamente va fatto) bisogna riformare l'italia, altrimenti continueremo a scivolare verso il basso...
Senza l'aiuto dell'europa adesso saremmo falliti e con lo spread a 600, mentre altri paesi che critichiamo ce la farebbero da soli...
E se l'europa finisce noi falliamo mentre le nazioni piu' capaci continueranno la loro strada...(ma senza l'italia e' certamente peggio anche per loro)
L'inghilterra non ha l'europa, non ha l'euro, ma nessuno l'attacca perche' sono forti e tutti sanno che resisterebbero...
Se partiamo dal fatto che deve cambiare l'europa e noi no come possiamo farcela? :roll:
La colpa non sta mai da una parte sola.
Da una parte c'è una Nazione governata malissimo, è vero, ma dall'altra parte c'è una unione europea che è unita solo quando si tratta di far rispettare lacci e lacciuoli ai Paesi più deboli, ma quando si tratta di prendere decisioni che, per il bene di tutti, devono essere tempestive, arrivano sempre quando il danno è fatto ed irreparabile. E questo va avanti fin dall'inizio, ed ha fatto sì che chi stava male potesse solo peggiorare. Guarda caso, il Portogallo ha fatto una pernacchia ai diktat europei ed è il Paese "latino" che ha fatto più progressi in campi economico e sociale.

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 1168
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: cane contro cane

Messaggio da wilcoyote »

Cane ha scritto:
20 giu 2020, 18:08
wilcoyote ha scritto:
20 giu 2020, 12:37
C'entra solo in parte. la crisi ha solo accentuato un trend che già prima era chiaramente non più gestibile senza una riforma della UE.
E' la UE così come è stata concepita il male maggiore.
Dai sù, non è difficile, con un po' di pazienza ci arrivi.
Sono abbastanza daccordo su quello che hai scritto, ma alla fine tu dai la colpa all'europa e io all'italia, agli italiani, ai politici italiani, ecc...
Secondo me prima di riformare l'europa (che certamente va fatto) bisogna riformare l'italia, altrimenti continueremo a scivolare verso il basso...
Senza l'aiuto dell'europa adesso saremmo falliti e con lo spread a 600, mentre altri paesi che critichiamo ce la farebbero da soli...
E se l'europa finisce noi falliamo mentre le nazioni piu' capaci continueranno la loro strada...(ma senza l'italia e' certamente peggio anche per loro)
L'inghilterra non ha l'europa, non ha l'euro, ma nessuno l'attacca perche' sono forti e tutti sanno che resisterebbero...
Se partiamo dal fatto che deve cambiare l'europa e noi no come possiamo farcela? :roll:
La Gran Bretagna può ancora contare sul paradiso fiscale maggiore del mondo, la City di Londra (che infatti ha uno status amministrativo a parte rispetto al resto del Paese), per non parlare del Commowealth che ha ancora un certo peso. Poi il petrolio del Mare del Nord, la Banca d'Inghilterra che è ancora prestatore di ultima istanza.
Ma vai a vedere all'interno del Paese, vedrai miseria e degrado peggio che allo Zen di Palermo.

Poi ovvio, a tutto ciò devi sommare l'iniettitudine e la disonestà congenite della nostra classe dirigente (sono 50 anni che si parla di lotta all'evasione fiscale e più di 100 di lotta alla criminalità organizzata, ma nei fatti si favoriscono al massimo entrambe).

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 5503
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: cane contro cane

Messaggio da Cane »

wilcoyote ha scritto:
20 giu 2020, 20:40
Poi ovvio, a tutto ciò devi sommare l'iniettitudine e la disonestà congenite della nostra classe dirigente (sono 50 anni che si parla di lotta all'evasione fiscale e più di 100 di lotta alla criminalità organizzata, ma nei fatti si favoriscono al massimo entrambe).
Oltre alla classe dirigente mettiamoci anche il popolo... :mrgreen:

Berlusconi ha vinto per tante volte promettendo in pratica l'evasione fiscale per tutti...

Alla gente fregava nulla se B evadeva, bastava che permettesse anche a loro di evadere... :lol:

E gli altri non facevano tanto meglio di B perche' anche loro dovevano fare i conti con gli elettori... :lol:
Paolo ... Niki Lauda: "Ma cosa sarebbe la vita se facessimo solo cose ragionevoli"?

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 1168
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: cane contro cane

Messaggio da wilcoyote »

Cane ha scritto:
20 giu 2020, 21:09
wilcoyote ha scritto:
20 giu 2020, 20:40
Poi ovvio, a tutto ciò devi sommare l'iniettitudine e la disonestà congenite della nostra classe dirigente (sono 50 anni che si parla di lotta all'evasione fiscale e più di 100 di lotta alla criminalità organizzata, ma nei fatti si favoriscono al massimo entrambe).
Oltre alla classe dirigente mettiamoci anche il popolo... :mrgreen:

Berlusconi ha vinto per tante volte promettendo in pratica l'evasione fiscale per tutti...

Alla gente fregava nulla se B evadeva, bastava che permettesse anche a loro di evadere... :lol:

E gli altri non facevano tanto meglio di B perche' anche loro dovevano fare i conti con gli elettori... :lol:
Non me ne parlare, a Roma tocco con mano quasi tutti i giorni. Non immagini nemmeno le vessazioni che deve subire da parte di tutti (non solo autorità) un cittadino che si sforza comunque di essere onesto e rispettoso delle leggi.

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 5503
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: cane contro cane

Messaggio da Cane »

Si parla spesso di grande evasione, ed e' vero...

Ma la piccola evasione e' talmente ramificata e capillare, diffusissima, che alla fine la somma di tutto e' enorme... :(

Come diceva Toto' "e' la somma che fa il totale"... :lol:

Pero' attenzione, una lotta all'evasione "dura" alla fine e' un aumento delle tasse che in qualche modo frena l'economia...

Anche le stamperie di denaro falso mettono in circolo soldi che alla fine giovano all'economia... :D

Una specie di QE della BCE de' noantri... :lol:
Paolo ... Niki Lauda: "Ma cosa sarebbe la vita se facessimo solo cose ragionevoli"?

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 1168
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: cane contro cane

Messaggio da wilcoyote »

Cane ha scritto:
20 giu 2020, 22:57
Si parla spesso di grande evasione, ed e' vero...

Ma la piccola evasione e' talmente ramificata e capillare, diffusissima, che alla fine la somma di tutto e' enorme... :(

Come diceva Toto' "e' la somma che fa il totale"... :lol:

Pero' attenzione, una lotta all'evasione "dura" alla fine e' un aumento delle tasse che in qualche modo frena l'economia...

Anche le stamperie di denaro falso mettono in circolo soldi che alla fine giovano all'economia... :D

Una specie di QE della BCE de' noantri... :lol:
Il governo mette aliquote salatissime perché dà per scontato che si evada a go go. E più aumenta le tasse, più aumenta l'evasione fiscale.
E' un circolo vizioso che in qualche modo va spezzato, perché ad un certo punto l'evasione fiscale, soprattutto quella dei piccoli autonomi, è di sopravvivenza e non di comodo. Ne ho conosciuti di piccoli imprenditori che devono scegliere se pagare gli stipendi ai due o tre collaboratori oppure se lasciarsi rapinare dal fisco. Parimenti ho conosciuti piccoli e piccolissimi imprenditori, ma soprattutto professionisti, che a fronte di un reddito imponibile ridicolo (assai inferiore a quello di un dipendente medio) possedere case, auto, permettersi vacanze che un dipendente medio non si potrebbe pemettere nemmeno risparmiando 100 anni.

In Portogallo avevano un'evasione ed un'economia sommersa simile alle nostre, in proporzione.
Sono riusciti a ridurla in brevissimo tempo permettendo detrazioni consistenti su quasi ogni spesa: si è avuta una breve contrazione iniziale delle entrate fiscali, ma ora le entrate hanno spiccato il volo. E si son potuti permettere di diminuire le aliquote.

Da noi sono anni che non si recupera il fiscal drag: è normale per un dipendente avere un'aliquota marginale del 38%, che sommata alle sovrattasse irpef regionali e comunali portano l'aliquota effettiva ad oltre il 40%, laddove come potere di spesa lo stipenio colpito da tali balzelli 30 anni fa era tassato complessivamente per circa il 27%.
Poi è ovvio che se uno va dal carrozziere che gli chiede 1500 senza fattura o 1800 con fattura, non è che esiti... mentre con un 21% almeno da portare in detrazione (il 19% non è un deterrente sufficiente) nessuno accetterebbe di sottostare a certi giochetti, non converrebbe nemmeno al "prestatore d'opera", perché lo sconto che dovrebbe proporre sarebbe eccessivo.

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 5503
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: cane contro cane

Messaggio da Cane »

wilcoyote ha scritto:
21 giu 2020, 11:02
In Portogallo avevano un'evasione ed un'economia sommersa simile alle nostre, in proporzione.
Sono riusciti a ridurla in brevissimo tempo permettendo detrazioni consistenti su quasi ogni spesa: si è avuta una breve contrazione iniziale delle entrate fiscali, ma ora le entrate hanno spiccato il volo. E si son potuti permettere di diminuire le aliquote.
Comunque non e' una manovra facile...
Pensa che non l'abbiamo fatta neppure quando la situazione era facile, figuriamoci adesso che e' difficilissima... :(
Ridurre drasticamente le tasse vuol dire fare inizialmente e per tanto tempo un buco nel bilancio...
E da noi il sociale, soprattutto le pensioni, hanno un costo altissimo...
Paolo ... Niki Lauda: "Ma cosa sarebbe la vita se facessimo solo cose ragionevoli"?

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 1168
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: cane contro cane

Messaggio da wilcoyote »

Cane ha scritto:
21 giu 2020, 16:58
wilcoyote ha scritto:
21 giu 2020, 11:02
In Portogallo avevano un'evasione ed un'economia sommersa simile alle nostre, in proporzione.
Sono riusciti a ridurla in brevissimo tempo permettendo detrazioni consistenti su quasi ogni spesa: si è avuta una breve contrazione iniziale delle entrate fiscali, ma ora le entrate hanno spiccato il volo. E si son potuti permettere di diminuire le aliquote.
Comunque non e' una manovra facile...
Pensa che non l'abbiamo fatta neppure quando la situazione era facile, figuriamoci adesso che e' difficilissima... :(
Ridurre drasticamente le tasse vuol dire fare inizialmente e per tanto tempo un buco nel bilancio...
E da noi il sociale, soprattutto le pensioni, hanno un costo altissimo...
Si fa in maniera graduale. In ogni caso la prima cosa da fare sarebbe quella di ricalcolare con il contributivo TUTTE le pensioni.
Inutile invocare i cosiddetti diritti acquisiti che, dal punto di vista dei lavoratori attuali, soprattutto i più giovani, equivalgono ad opportunità negate ai giovani, appunto. Hanno lanciato la previdenza integrativa perché le pensioni future non saranno così generose come le attuali: per prima cosa significa che il patto generazionale è ormai saltato (da un pezzo), quindi i diritti acquisiti sono solo prese per il culo; ulteriore presa per il culo è la pretesa di costringere le persone a spendere soldi per la previdenza integrativa, con uno stipendio già falcidiato da una tassazione esosa e da contributi previdenziali abnormi, che servono a pagare pensioni che noialtri non potremo avere manco con 60 anni di contributi.E se uno volesse metter su famiglia, i soldi dove li va a pigliare? Dovrebbe chiedere un anticipo al fondo pensione, quindi si vedrebbe decurtata, anche pesantemente, la futura pensione integrativa. Poi rimproverano i ragazzi perché non fanno figli. Se non li fanno più nemmeno gli immigrati, che a casa loro figliavano come conigli, forse sarebbe il caso, magari a parità di spesa sociale complessiva, di rivedere la distrubizione fra le voci che la compongono.
E' un passo fondamentale che purtroppo nessun politico nostrano ha il coraggio di attuare. In compenso hanno messo in soffitta gli esodati, poveracci che a 65 anni si sitrovano ormai da quasi un decennio senza stipendio, senza pensione e senza uno straccio di sostegno sociale. A proposito di diritti acquisiti, per loro non valgono?
Quindi o valgono per tutti, o per nessuno.

Certamente il principale motivo è la nostra classe politica (e lo scarso peso politico degli elettori più giovani), ma pesano anche gli interssi sul debito pubblico che ci tocca pagare, interessi che non sarebbero così alti se la BCE avesse operato fin dall'inizio come vera banca centrale.
Non venrimi a dire che lo spread è tutta colpa nostra, lo spread è esploso dopo la valanga di soldi che è costato a tutti i Paesi UE il salvataggio di parecchie banche, nessuna delle quali italiana (però c'erano banche olandesi, di quelli bravi e frugali che disprezzano noi spendaccioni).

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 1168
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: cane contro cane

Messaggio da wilcoyote »

Ecco cosa intendo quando parlo della necessità di riequilibrare la spesa sociale:
https://www.repubblica.it/economia/2020 ... P3-S2.4-T1

Rispondi