Zenith Defy Lab Watch

Radici, collaborazioni e concorrenza: orologeria americana, europea, estremo-orientale, ecc.
Rispondi
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 3087
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Zenith Defy Lab Watch

Messaggio da Cane » 15 set 2017, 15:57

Zenith Defy Lab Watch

Zenith ha costruito un nuovo e rivoluzionario scappamento in silicio in grado di oscillare a 108.000 alternanze con una precisione
elevatissima...(circa +/- 0,3"/g) :shock:

Il trucco e' che il bilanciere (molto particolare come anche la molla) invece di oscillare come i classici di 260/280° oscilla di pochi gradi, quindi impiega meno tempo a fare un'oscillazione, e quindi nello stesso tempo fa piu' oscillazioni...(piu' che oscillazioni mi paiono vibrazioni)
Oscilla il triplo de El Primero che oscilla già a 36.000...
E sappiamo tutti che aumentando le oscillazioni aumenta la precisione perché il bilanciere subisce di meno le perturbazioni esterne...

I componenti in silicio non risentone della temperatura e sono completamente antimagnetici e hanno un basso attrito che
non rende necessaria la lubriifcazione...
L'ancora sembra non avere le classiche "zanne" in rubino e il contatto ancora/ruota scappamento e' "diretto"...


https://hodinkee.imgix.net/uploads/imag ... c13a331ba1




.
Paolo .............Quì i miei vintage russi... "

Ma più di ogni cosa, imparate a sentire profondamente tutte le ingiustizie compiute contro chiunque, in qualunque posto al mondo....
(Che Guevara ai suoi figli)"

zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1049
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: Zenith Defy Lab Watch

Messaggio da zvezda » 15 set 2017, 20:13

E' una evoluzione dello scappamento di Genequand, che a sua volta si basa su una interessante applicazione dell'asse "virtuale" di Wittrick.
Nel 2014 il CSEM (Centre Suisse d'Electronique et de Microtechnique) mise a punto una versione sperimentale di questo scappamento, e ora Zenith ce la propone condita di qualche gradita miglioria tecnica e una vagonata di meno interessanti fanfare trionfalistiche.
E' ancora presto per credere a tutto il battage pubblicitario che da qualche giorno sta inondando i social, ma il fatto che sia stato montato in orologi commerciali non può che farmi piacere - nonostante personalmente i modelli proposti mi paiano esteticamente orribili :|

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 3087
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Zenith Defy Lab Watch

Messaggio da Cane » 15 set 2017, 20:18

zvezda ha scritto:
15 set 2017, 20:13
... nonostante personalmente i modelli proposti mi paiano esteticamente orribili :|
Si, molto brutti... :(

Quindi non hanno inventato nulla ma hanno riciclato idee e soluzioni del passato... :evil:

Ho capito male o l'idea e' addirittura del 1948? Ma oscillava gia' a una frequenza superiore ai bilancieri normali?

Quella specie di bilanciere e' la ruota di scappamento? (poi mi leggo il tuo post molto interessante... ;) )


egq-05-ghop.gif
egq-05-ghop.gif (75.38 KiB) Visto 185 volte
Paolo .............Quì i miei vintage russi... "

Ma più di ogni cosa, imparate a sentire profondamente tutte le ingiustizie compiute contro chiunque, in qualunque posto al mondo....
(Che Guevara ai suoi figli)"

zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1049
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: Zenith Defy Lab Watch

Messaggio da zvezda » 15 set 2017, 21:06

Cane ha scritto:
15 set 2017, 20:18
Quindi non hanno inventato nulla ma hanno riciclato idee e soluzioni del passato... :evil:

Ho capito male o l'idea e' addirittura del 1948? Ma oscillava gia' a una frequenza superiore ai bilancieri normali?

Quella specie di bilanciere e' la ruota di scappamento? (poi mi leggo il tuo post molto interessante... ;) )
Il CSEM è un laboratorio nazionale, per quanto ne so la Zenith potrebbe persino essere stata tra i finanziatori dello sviluppo del prototipo di Genequand. Inoltre dai vari articoli che si vedono in giro qualche miglioria c'è. Non è uno sviluppo rivoluzionario come vogliono far credere, ma un lento processo evolutivo. Insomma non proprio un riciclaggio ma piuttosto un raffinamento.

Per quanto riguarda gli assi virtuali, il lavoro di Wittrick del 1948 sviluppa solo la parte teorica e non è legato all'orologeria. Dobbiamo arrivare al 2004 prima che a Pierre-Marcel Genequand balenasse l'idea di utilizzarlo come gruppo oscillatore in un orologio, e solo nel 2014 si è arrivati al primo prototipo da polso.

A dopo :-D

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 3087
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Zenith Defy Lab Watch

Messaggio da Cane » 15 set 2017, 22:56

Mi sono letto tutto quel link... :D

Complimenti zvezda, spettacolare la tua dettagliata relazione sulle origini di quello scappamento... :guru:

Tra l'altro mica avevo capito bene come funzionavano gli assi virtuali...adesso l'ho molto chiaro... ;)

Si, difficile inventare qualcosa di sana pianta e metterlo sul mercato, dietro c'e' quasi sempre la ricerca e un'evoluzione graduale
frutto del lavoro di altri che alla fine porta al risultato pratico... :ok:

Si puo' dire che questa invenzione/soluzione sia piu' dell'orologeria svizzera in generale che di Zenith in particolare?
Paolo .............Quì i miei vintage russi... "

Ma più di ogni cosa, imparate a sentire profondamente tutte le ingiustizie compiute contro chiunque, in qualunque posto al mondo....
(Che Guevara ai suoi figli)"

Rispondi