Gli orologi dei nonni

Radici, collaborazioni e concorrenza: orologeria americana, europea, estremo-orientale, ecc.
Rispondi
Avatar utente
Marko Petrovich
junior
junior
Messaggi: 6
Iscritto il: 26 set 2019, 10:51

Gli orologi dei nonni

Messaggio da Marko Petrovich » 1 ott 2019, 12:54

Questi sono gli orologi dei miei nonni che mi hanno lasciato:

1. ROAMER Shock resist, autonomia 28h:40, 18000 bph
Immagine

2. ZENITH Automatic Autosport, autonomia 23h:40, 21600 bph
Immagine

3. TISSOT Nuevo Orizonte, autonomia 32H, 19800 bph
Immagine

4. TITUS Incablock, autonomia: 42h:40, 21600 bph
Immagine

5. ZENITH Automatic "Stellina", guasto.
Immagine

6. PLIMMY Antishock, autonomia 36h:10, 21600 bph (ora la lancetta è a posto)
Immagine

N.B. La frequenza di tutti questi orologi potrebbe essere non corretta (misura effettuata con app da smartphone).

Avatar utente
Trash
senior
senior
Messaggi: 735
Iscritto il: 12 mar 2018, 23:04
Località: Lucca

Re: Gli orologi dei nonni

Messaggio da Trash » 1 ott 2019, 15:47

Sono tutti belli e bisognosi di attenzioni, dovessi fare una scelta e far revisionare un pezzo solo, io mi concentrerei sullo Zenith autosport, è quello messo meglio e il movimento 2552 PC di manifattura lo merita.
Walter
...adeguarsi, reagire e combattere....

Avatar utente
Marko Petrovich
junior
junior
Messaggi: 6
Iscritto il: 26 set 2019, 10:51

Re: Gli orologi dei nonni

Messaggio da Marko Petrovich » 1 ott 2019, 16:21

Trash ha scritto:
1 ott 2019, 15:47
Sono tutti belli e bisognosi di attenzioni, dovessi fare una scelta e far revisionare un pezzo solo, io mi concentrerei sullo Zenith autosport, è quello messo meglio e il movimento 2552 PC di manifattura lo merita.
Il rotore era staccato perchè aveva perso le viti di ancoraggio. Gli ho messo delle nuove viti ed ora funziona, ma con un ritardo medio di 14 secondi / giorno. Per me, che lo indosso ogni tanto e mai per due o più giorni di fila, va benissimo.
Grazie per le informazioni!

Rispondi