[Recensione/Review] Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007

Radici, collaborazioni e concorrenza: orologeria americana, europea, estremo-orientale, ecc.
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7985
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da DaniLao »

Maurence ha scritto:Maledetto kolchoznik :mrgreen:
L'ho preso anche io :D
"s'arriverà la mattina da sé e si dice:
-È arrivato il com... Cosa c'è successo?
- niente, popolo, sei venuto..."


Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1645
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da zvezda »

DaniLao ha scritto: 3 ago 2017, 7:34 "s'arriverà la mattina da sé e si dice:
-È arrivato il com... Cosa c'è successo?
- niente, popolo, sei venuto..."
Tanto tuonò... altro che tuoni, Dani, questo è un fuoco d'artificio!
Non è mica da tutti mettere insieme Socrate, Benigni e Parnis :)
Avatar utente
abete
advanced user
advanced user
Messaggi: 455
Iscritto il: 19 mag 2015, 10:09

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da abete »

Ne ho avuti un paioquando costavano una sessantina di dollari.
Orologi supercazzuti nien'altro da dire.
Rivenduti facilissimamente allo stesso valore se non di piu
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7985
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da DaniLao »

abete ha scritto:Ne ho avuti un paioquando costavano una sessantina di dollari.
Orologi supercazzuti nien'altro da dire.
Rivenduti facilissimamente allo stesso valore se non di piu
Buona premessa, o conferma.
Mica ti ricordi che movimenti avessero dentro?

La produzione è disparata, secondo me ce ne sono ancora di discreti anche a quel prezzo
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
abete
advanced user
advanced user
Messaggi: 455
Iscritto il: 19 mag 2015, 10:09

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da abete »

DaniLao ha scritto: 3 ago 2017, 14:44
abete ha scritto:Ne ho avuti un paioquando costavano una sessantina di dollari.
Orologi supercazzuti nien'altro da dire.
Rivenduti facilissimamente allo stesso valore se non di piu
Buona premessa, o conferma.
Mica ti ricordi che movimenti avessero dentro?

La produzione è disparata, secondo me ce ne sono ancora di discreti anche a quel prezzo
Se ricordo bene i movimenti erano seagull automatici.
Ottimi movimenti di grande precisione.
Il peso dell'orologio considerevole.
Da quello che mi risulta vinta la diffidenza del made in china hanno alzato i prezzi
Avatar utente
abete
advanced user
advanced user
Messaggi: 455
Iscritto il: 19 mag 2015, 10:09

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da abete »

http://www.parniswatch.pro/index.php?ro ... id=578temo

Questo e proprio carino e ancora anbordabile
Movimento seagull 2542 che dovrebbe essere quello che ho avuto a suo tempo, uno era un aviator 47 mm l'altro non me lo ricordo proprio

Per chi fosse interessato
http://m.ebay.it/itm/44mm-Parnis-Wristw ... 0408.m2460
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7985
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da DaniLao »

abete ha scritto:Se ricordo bene i movimenti erano seagull automatici.
Ottimi movimenti di grande precisione.
Anche sul Miyota credo non ci siano grossi dubbi...

A questo punto mi piacerebbe se uno dei quattro che gli abbiamo preso avesse dentro un Dixmont per provare a capire di che tipo di precisione si tratti (così, a livello teorico visto che talvolta mi ricordo di mettere l'ora e caricare l'orologio solo in pausa pranzo...)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
abete
advanced user
advanced user
Messaggi: 455
Iscritto il: 19 mag 2015, 10:09

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da abete »

DaniLao ha scritto: 5 ago 2017, 13:49
abete ha scritto:Se ricordo bene i movimenti erano seagull automatici.
Ottimi movimenti di grande precisione.
Anche sul Miyota credo non ci siano grossi dubbi...

A questo punto mi piacerebbe se uno dei quattro che gli abbiamo preso avesse dentro un Dixmont per provare a capire di che tipo di precisione si tratti (così, a livello teorico visto che talvolta mi ricordo di mettere l'ora e caricare l'orologio solo in pausa pranzo...)
La precisione era molto elevata paragonabile a un automatico seiko
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7985
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007 Recensione Review

Messaggio da DaniLao »

...aggiornamenti sul fronte Parnis, innanzitutto per quanto riguarda le tempistiche: orologio "pre advised" il primo agosto, partito effettivamente il 3 e arrivato l'11 (cioè oggi), in un bel pacchettino azzurro impermiabile e dalla cotenna piuttosto resistente

Parnis pa 6007 12.jpg
Parnis pa 6007 12.jpg (447.05 KiB) Visto 1630 volte
All'interno un poco estetico ma funzionalismo sarcofago di polistirolo rinserrato con una vuelta di nastro adesivo

Parnis pa 6007 13.jpg
Parnis pa 6007 13.jpg (317.2 KiB) Visto 1630 volte
Proseguendo nel ravanare ci si rende conto di come il corredo sia essenziale, probabilmente una citazione, un rimando alla semplicità di com'eran venduti i russi originari: una scatolina e la testa legata da una fettuccia cartonata...
Qua c'hanno messo un po' più d'antiurto ma sempre in stile funzionalista e francescano

Parnis pa 6007 14.jpg
Parnis pa 6007 14.jpg (343.04 KiB) Visto 1630 volte
All'interno due ulteriori barriere di materiale plastico preservativo (vabbé che è un diver, ma di questi tempi non si sa mai, piogge, tornadi... un paio di buste e ti passa la paura...)

Parnis pa 6007 15.jpg
Parnis pa 6007 15.jpg (487.9 KiB) Visto 1630 volte
E dentro le bustine?
Beh, per veder quello che c'è dentro ci vorranno foto a modo, fatte con grazia e magari dopo qualche giorno di polso, in modo da capire cosa più mi piaccia, cosa mi seduca, se vi sia qualcheccosa che non mi torni...

...comunque -per non lasciarvi ad occhi asciutti- un'anteprima appoggiato sull'olivo ve la lascio.
Anteprimandovi subito anche che per ora son davvero stupito dalle buone sensazioni che si hanno tenendolo in mano: bei colori, bel contrasto tra parti lucide e satinate, bel quadrante con le onde e bracciale con i controcaxxi (lunghissimo, pieno, con fibbia marcata due volte e tutta una serie di meccanismi per allungarlo/accorciarlo oltre alla possibilità di rimuovere qualche maglia).
Insomma, eccolo che si affaccia timido nella fossa de' russi

Parnis pa 6007 16.jpg
Parnis pa 6007 16.jpg (403.47 KiB) Visto 1630 volte
Ultima faccenda il movimento...

...L'avevo detto subito che l'avrei aperto seduta stante per veder che ci trovavo dentro, e così è stato, ancora prima di metter la prole a nanna, approfittando di un momento di distrazione ho messo a misura il bracciale e fatto una foto al movimento.
E badatevi un po' cosa c'ho trovato...

Parnis pa 6007 16+1.jpg
Parnis pa 6007 16+1.jpg (365.68 KiB) Visto 1630 volte
Il Miyota japponazzo, non mi chiedete che calibro sia (forse un 8215?), questo particolare lo lascio agli esperti, se lo riconosceranno :-)

Per ora me ne giovo (sia del movimento che dell'orologio in generale, al polso si fa sentire e lo rimiro volentieri), e -stanti le premesse, poi magari ne riparliamo tra qualche giorno- mi chiedo cosa si possa volere di più da un orologio a questo prezzo, non ha lo stesso fascino e la loro stessa storia ma tecnicamente se la gioca con gli Amphibia (e porta pure a casa qualche punto in più....)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
pier1958
advanced user
advanced user
Messaggi: 518
Iscritto il: 12 gen 2016, 7:08
Località: Bergamo

Re: [Recensione/Review] Tanto tuonò che piovve: Parnis un po' di storia e il Diver K - Parnis PA 6007

Messaggio da pier1958 »

Bell'acquisto Dani, visto così si presenta benissimo.
Quel che mi lascia perplesso è la misura: non mi hanno mai attratto molto, ma ultimamente le casse over 42 non mi ispirano proprio... :roll:
E' un periodo così... passerà... :D
Rispondi