La scomparsa di Mark Gordon

Orologeria di ogni tipo ed epoca da tutti i paesi dell'est europeo
zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1247
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da zvezda » 21 nov 2017, 20:15

Si è diffusa in queste ore la notizia della scomparsa di Mark Gordon, forse il più famoso collezionista di orologeria sovietica.
Qualche tempo fa Mark aveva venduto la sua leggendaria collezione (https://www.cccp-forum.it/mb/viewtopic.php?f=4&t=642), lasciando la sua residenza di Singapore per spostarsi a Manila a fare il professore associato presso l'università De La Salle.
A lui va la mia personale riconoscenza per tutto ciò che ha fatto per questo splendido mondo che è l'orologeria sovietica.
Riposa in pace Mark. Grazie di tutto!

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 4169
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da Cane » 21 nov 2017, 21:17

Mi dispiace tantissimo, un grande collezionista con un sito meraviglioso...

Riposi in pace...
Paolo ...vorrei rubare i sogni a chi è felice e metterteli dentro la testa...

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da DaniLao » 22 nov 2017, 9:08

Si, il suo sito era un riferimento e lui anche.

Persone che riescono a tirar su qualcosa di così grandioso è bello solo per (e con) passione meritano stima infinita.

Vabbè, comunque, è uno di quei meccanismi strani della rete, non l’ho mai conosciuto o frequentato nemmeno epistolarmente ma, nonostante questo, la notizia mi provoca un certo dispiacere.

Ciao Mark e grazie di tutto
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da DaniLao » 22 nov 2017, 11:08

Rubo la foto sotto a questo topic, è nell’ufficio di ill-phill di Netgrafik, chino ad industriarsi in qualche ricerca sul PC e dinanzi ad una bella bacheca a tema, mi pare un bel modo per ricordarlo per com’era per me

IMG_5291.JPG
IMG_5291.JPG (196.53 KiB) Visto 440 volte
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 1957
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da cuoccimix » 22 nov 2017, 17:35

Allora, io Mark Gordon lo conobbi (seppur virtualmente) nel 2004.

Non era un habituè del forum, ma era già conosciuto per la sua immensa -e ai più ancora sconosciuta- collezione.
Collezione che negli anni successivi si sarebbe ingrandita ulteriormente sia come qualità (molti pezzi rarissimi e introvabili), sia come quantità (per esempio inglobò la collezione di Dieter "Raketa" Brunow, morto nel 2008 e cui dedicò una biografia che dovrebbe essere ancora presente su UssrTime).

All'epoca in cui lo conobbi, non era al massimo dell'umore (motivi strettamente personali) ed era reticente a postare i suoi stupefacenti pezzi in un sito apposito. Lo incoraggiai a "schiodarsi", alla fine lo convinsi e feci la prima versione del suo sito, che ho ritrovato nella Wayback Machine:

https://web.archive.org/web/20060512081 ... ta.org:80/

La home del sito era questa, all'epoca mi piaceva fare siti web (auto, moto, orologi) seppur evidentemente spartani:

markcollection.jpg
markcollection.jpg (128.49 KiB) Visto 429 volte

Era l'ormai lontanissimo 2005. Non ho postato questa vecchia home su WUS perchè tanto ormai lì non gliene frega nulla a nessuno del sottoscritto, si tratta di roba di 13 anni fa.
Comunque: misi giù una decina di pagine per circa 150 pezzi, modificate e messe online sulla base di tabelle e foto che mi mandava per email, poi per altrettanti motivi personali non ebbi il tempo e la testa di continuare, e persi un pò i contatti. Ad ogni modo poi affidò il sito ad altri (http://forums.watchuseek.com/f10/new-we ... 57773.html) e continuò per la sua strada. Comunque c'era stima reciproca anche se non ci sentivamo più spesso: lui era ormai noto internazionalmente, io ero in ritirata dai forum (scelta oculata che fece anche lui), e in altre faccende affaccendato, fra l'altro non curavo più nemmeno il mio sito personale.

Di lui rimane un'eredità conoscitiva gigantesca. Fu una fortuna convincerlo a metter su il primo sito su Altervista, oggi Ussrtime rimane un riferimento imprescindibile.

Avatar utente
giorgio_quinto
advanced user
advanced user
Messaggi: 251
Iscritto il: 29 dic 2015, 18:34

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da giorgio_quinto » 22 nov 2017, 19:17

Sono addolorato :cry:

R.I.P.
Immagine

zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1247
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da zvezda » 23 nov 2017, 8:10

cuoccimix ha scritto:
22 nov 2017, 17:35
Di lui rimane un'eredità conoscitiva gigantesca. Fu una fortuna convincerlo a metter su il primo sito su Altervista, oggi Ussrtime rimane un riferimento imprescindibile.
Grazie Michele per questi piccoli frammenti storici, ai quali secondo me dovresti dare maggior risalto parlandone più spesso :ok:

Riguardo all'attuale sito web, ho verificato che l'ultimo aggiornamento della base dati risale al 2014/2015 (credo che l'ultimo orologio catalogato da Mark sia questo Very Strange Electromechanical Naval Chronometer) però Mark ha continuato a fare manutenzione fino all'ultimo.

La registrazione del sito non scadrà prima di novembre 2019 (si direbbe che l'ultimo rinnovo biennale risalga a pochi giorni prima della scomparsa) ma credo che qualcuno abbia già cominciato a farsi copie locali. Magari proveremo anche noi, ma prima di ogni altra cosa dovrà essere chiaro come gli eredi gestiranno il copyright.

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da DaniLao » 23 nov 2017, 14:59

Bello, Michele, il tuo scrivere di lui
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 1957
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da cuoccimix » 25 nov 2017, 11:07

zvezda ha scritto:
23 nov 2017, 8:10
Grazie Michele per questi piccoli frammenti storici, ai quali secondo me dovresti dare maggior risalto parlandone più spesso :ok:
Non ce n'è bisogno, in quanto ormai non posto più su WUS e la "vecchia generazione" che gli aveva dato forma è stata anche lì sostituita dalle solite dinamiche. C'è gente che omette il fatto che quell'orologio che feci anni fa (Vostok 5/6) lo abbia progettato io, così come nessuno sembra ricordarsi del fatto che quel primo sito di Mark lo feci io. Insieme a tanta altra roba. Sicuramente sono più i torti che ho subito rispetto alla riconoscenza che ho ricevuto, sia qui che altrove. Quindi non sento un bisogno impellente di raccontare ciò che non interessa, e difatti ne faccio un lieve cenno solo qui.

Fidatevi, se non avessi spronato io Mark con le mie mail, USSR Time non sarebbe MAI nato. E questo lo dico senza intenzione di vanto. Mark era estremamente riluttante. Mi parlava dei suoi problemi di salute e lavorativi, oltre che di orologi naturalmente, e più mi faceva vedere i suoi pezzi segreti, più gli dicevo che sarebbe stato il caso di pubblicarli.

Il sottoscritto ha fatto tante di quelle cose che voi nemmeno immaginate, ma seguo il famoso motto "fai del bene e scordatene".
E qui si chiude la faccenda. Mark è morto, USSR Time rimane, e se in pochi sanno del mio ruolo nella sua nascita, meglio così. Sono come quegli indiani che rifiutavano di farsi fare fotografie perchè a loro dire con le foto veniva rubata loro l' anima. Ecco, io sono uguale a loro. Pace e bene.

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: La scomparsa di Mark Gordon

Messaggio da DaniLao » 25 nov 2017, 17:36

Personalmente ho trovato i particolari che hai aggiunto interessanti proprio perché intimi e probabilmente poco noti.
Del resto però t’ho conosciuto quand’eri già nel periodo da anacoreta e per me son dunque novità assolute che ho appreso volentieri
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Rispondi