Vostok, Raketa ecc. "aziendali/istituzionali": thread collettivo

Orologeria di ogni tipo ed epoca da tutti i paesi dell'est europeo
Rispondi
Avatar utente
fiurdesoca
user
user
Messaggi: 154
Iscritto il: 26 feb 2020, 21:46

Re: Vostok, Raketa ecc. "aziendali/istituzionali": thread collettivo

Messaggio da fiurdesoca »

per DaniLao, dato che non ti piacciono le bandiere ti posto questo,
https://tps.tatarstan.ru/rus/rukovod.htm
lo ritengo uno dei più belli considerando anche la storia che ci sta dietro
Allegati
01.jpg
01.jpg (357.17 KiB) Visto 57 volte
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7985
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Vostok, Raketa ecc. "aziendali/istituzionali": thread collettivo

Messaggio da DaniLao »

cuoccimix ha scritto:Ecco, lo vedi cosa succede quando non mi faccio sentire per un pò di tempo? Che compri orologi sui quali passerei con un Uaz carico di cemento.
Quindi cerco di migliorare le cose postando gli ultimi, modest arrivi. Anzitutto quello che mi piace di più, ovvero questo Pobeda "80 Anni SMPO" prodotto nel 1992.
Già, li ho entrambi, in effetti questi due e ti ringrazio per aver contestualizzato l’eroplanistico il quale giace ancora non fotografato.
Fanno delle belle marmitte per il Ciao, altro che Giannelli Power (mi son sempre chiesto perché non si siano mai fatti fare un’amphibia).

Detto ciò, il più bello resta lo Svetlana, foss’anche solo per il nome.

Fiur, per gli aziendali a volte bisogna andare oltre le bandiere, passarci sopra e turarsi il naso, insomma, se il prezzo è onesto e il pezzo piace (per un motivo o l’altro)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 2129
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Vostok, Raketa ecc. "aziendali/istituzionali": thread collettivo

Messaggio da cuoccimix »

Ecco un altro "petrolifero", intitolato alla NGDU Yuzharlanneft, altra azienda situata nella repubblica del Bashkortostan. Qui nelle foto del venditore:

ЮЖАРЛАННЕФТЬ.jpg
ЮЖАРЛАННЕФТЬ.jpg (42.89 KiB) Visto 26 volte
E qui in versione meno patinata, cinturinato e con la lancetta ore rifatta in modo alquanto provvisorio (provvederò in seguito a rifarla meglio con vernice appropriata), qualche graffio di troppo, quadrante di un bianco più virante verso il beige, ma bello uguale:


120027811_1768736073264163_5067142771198398776_o.jpg
120027811_1768736073264163_5067142771198398776_o.jpg (268.52 KiB) Visto 26 volte

La fondazione dell'azienda risale al 1965, quindi il 1990 appare senz'altro plausibile per la tipologia di cassa ed orologio. Oggi essa fa parte della Bashneft.Cercando qua e là, ho trovato la storia del villaggio che ha fatto da insediamento per gli operai (traduzione da Google), http://kuyanovo.ru/selskoe-poselenie/istoriya/:

La storia del villaggio Kuyanovo

I primi fondatori del villaggio di Kuyanovo sono 6 famiglie, immigrate dal Tatarstan. Le famiglie sono fuggite per salvare i loro mariti e figli dal reclutamento avvenuto durante la guerra russo-giapponese.

Queste erano le giovani famiglie di Akram, Misbakh, Gilmi, Balym, Yakhii e Zakiryan.

Nel 1927, gli abitanti del villaggio formarono una fattoria collettiva intitolata a Karl Marx, riunendo il loro bestiame. Valim è stato eletto presidente della fattoria collettiva, poiché era il più alfabetizzato. Negli anni del dopoguerra, la fattoria collettiva Karl Marx si è fusa con la fattoria collettiva del villaggio di Novy Kainlyk.

La vita del borgo è cambiata radicalmente con la scoperta del petrolio. Il 21 agosto 1957, il pozzo n. 3324, perforato vicino al villaggio di Novo-Khazino, ricevette un flusso di petrolio zampillante con un addebito di 25,6 tonnellate al giorno.

Nel 1965, fu presa la decisione di creare un nuovo reparto di produzione di petrolio, Yuzharlanneft.

Negli anni '70 del secolo scorso iniziarono a essere costruiti edifici residenziali a due piani. Attualmente, il nostro villaggio è diventato irriconoscibile. Nel 1970 fu costruito il sanatorio Khazino per i lavoratori petroliferi del dipartimento di produzione di petrolio e gas di Yuzharlanneft.
Nel 1984 è stato commissionato un impianto di bagni e lavanderia, che esisteva fino al 2003. Nel 1987 è stata costruita la scuola secondaria Kuyanovskaya per 624 posti. E nel 1998 è stato commissionato un nuovo edificio scolastico a due piani con un grande palazzetto dello sport. La scuola Kuyanovskaya di anno in anno è la vincitrice del concorso regionale "Scuola dell'anno", nel 2001 al concorso tutto russo è diventata la "Scuola del secolo". 586 studenti studiano.

Nel nostro insediamento rurale, 452 sono stati chiamati alla guerra, solo 118 sono tornati dai campi di battaglia.In memoria dei caduti in guerra, nei villaggi di Redkino, Novokhazino, Baryazibash, sono stati eretti 3 obelischi con i nomi dei partecipanti alla guerra.


Ecco il ridente villaggio, con case colorate, pompe di estrazione e moschee:



e se non capite cosa dicono, andate qui: https://translate.google.com/translate? ... rev=search

Spero che quest'orologio vi sia piaciuto :)
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 7985
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Vostok, Raketa ecc. "aziendali/istituzionali": thread collettivo

Messaggio da DaniLao »

cuoccimix ha scritto:Spero che quest'orologio vi sia piaciuto :)
Sisi, il quadrante mi piace.
Ma perché, cerchi qualcheduno al quale regalarlo?
Vah che ormai sai anche dove abito :-D

Edit:
Farei un pellegrinaggio da quelle parti anche solo per conoscere di persona il CDA della fabbrica che nel video è venuto proprio bene

2DD15BAB-3800-4621-895D-FECEF0AC8855.jpeg
2DD15BAB-3800-4621-895D-FECEF0AC8855.jpeg (414.96 KiB) Visto 8 volte
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Rispondi