Questa foto ha qualcosa di russo

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie
Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 659
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: Questa foto ha qualcosa di russo

Messaggio da wilcoyote » 10 set 2019, 19:41

Abulafia ha scritto:
10 set 2019, 17:24
Lo Zenitar è una mancanza pesante nella mia collezione di m42/K russo-sovietici... :cry:
Sulla baia si trova a circa 160 euro, ma ti avverto che non è facile da adoperare e la qualità è ancora più variabile del solito con le ottiche sovietiche; tanto per dirne una, ho regalato negli anni '90 uno jupiter 85 mm, per quanto faceva schifo (scarsa nitidezza anche a diaframmi intermedi, flare a go go), invece adesso è uno dei vecchi 85 mm più quotati per la nitidezza ed il bokeh. Evidentemente mi era capitato un obiettivo mal riuscito.
Tornando alla Kiev 88 (sempre sia maledetta :mrgreen: ), ho avuto tra le mani decine di magazzini portapellicola, e tutti si inceppavano!!!!
Un fotoriparatore ormai scomparso li modificava per la modica cifra di 200.000 lire l'uno (quando tutto il corredo si portava a casa a meno!), oppure adattava un magazzino Hasselblad, ma dovevi portarglielo tu (sulle 300.000 lire di spesa in tutto). Invece nulla da ridire sulle ottiche Arsat 30 (pesantissima) e 80 mm, eccellenti.

Avatar utente
Abulafia
advanced user
advanced user
Messaggi: 355
Iscritto il: 6 gen 2019, 16:58
Località: Sora (fr)
Contatta:

Re: Questa foto ha qualcosa di russo

Messaggio da Abulafia » 11 set 2019, 15:52

wilcoyote ha scritto:
10 set 2019, 19:41
Abulafia ha scritto:
10 set 2019, 17:24
Lo Zenitar è una mancanza pesante nella mia collezione di m42/K russo-sovietici... :cry:
Sulla baia si trova a circa 160 euro, ma ti avverto che non è facile da adoperare e la qualità è ancora più variabile del solito con le ottiche sovietiche; tanto per dirne una, ho regalato negli anni '90 uno jupiter 85 mm, per quanto faceva schifo (scarsa nitidezza anche a diaframmi intermedi, flare a go go), invece adesso è uno dei vecchi 85 mm più quotati per la nitidezza ed il bokeh. Evidentemente mi era capitato un obiettivo mal riuscito.
Tornando alla Kiev 88 (sempre sia maledetta :mrgreen: ), ho avuto tra le mani decine di magazzini portapellicola, e tutti si inceppavano!!!!
Un fotoriparatore ormai scomparso li modificava per la modica cifra di 200.000 lire l'uno (quando tutto il corredo si portava a casa a meno!), oppure adattava un magazzino Hasselblad, ma dovevi portarglielo tu (sulle 300.000 lire di spesa in tutto). Invece nulla da ridire sulle ottiche Arsat 30 (pesantissima) e 80 mm, eccellenti.
Sì sì, conosco bene pregi e virtù della produzione ottica sovietica :mrgreen:

Sono in possesso di:

Mir MC 20/3.5
Mir 10 A 28/3,5
Zodiak 8 30/3.5
Mir 1S 37/2.8
Mir 26 B 45/3,5
Industar 50-2 50/3.5
Volna 9 50/2.8 Macro
Zenitar M 50/1.9
Zenitar K 50/2
Zenitar M 50/1,7
Helios 44 M 58/2
Helios 44-7 58/2
Helios-40 85/1.5
Jupiter 9 85/2
Vega 13 V 100/2.8
Tair 11A 135/2.8
Jupiter 37A 135/3.5
Jupiter 21M 200/4
Telemar 22 200/5.6
Tair 3S 300/4.5
MTO3M-5A 500/8
MTO1000AM 1100/10,5

E li uso spesso e volentieri ;)
Però lo Zenitar 16 mi sfugge sempre per un soffio...

Comunque sono lieto di informarvi che la Arax, l'azienda che ha rilevato le vecchie fabbriche e i magazzini Kiev, ora produce le sue versioni delle vecchie Kiev ed ha, dopo mezzo secolo, finalmente risolto il problema dell'inceppamento alla radice :D

Rispondi