Attivazione periodica orologi collezione...

Orologeria di ogni tipo ed epoca da tutti i paesi dell'est europeo

Moderatore: Curatore di sezione

Rispondi
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 7150
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da Cane »

totorex ha scritto: 21 mag 2018, 13:35 ieri ho pulito e caricato parecchi orologi, non sono molto ferrato ma per un ritardo o anticipo di 5 min al giorno si puo' regolare? E quelli a carica manuale che partono solo dopo un leggero scossone?
Cinque minuti forse sono correggibili se la racchetta non e' gia' spostata nella direzione in cui va regolata...

La scossettina dopo la carica e' abbastanza normale, anche su orologi piu blasonati...

E comunque teoricamente un movimento non potrebbe partire senza una scossettina, che incosciamente diamo sempre quando agitiamo
un po' l'orologio per caricarlo... ;)
Paolo ... Nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti...(L.Pirandello)
Avatar utente
totorex
senior
senior
Messaggi: 862
Iscritto il: 21 mag 2015, 15:12

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da totorex »

Cane ha scritto: 21 mag 2018, 15:07
totorex ha scritto: 21 mag 2018, 13:35 ieri ho pulito e caricato parecchi orologi, non sono molto ferrato ma per un ritardo o anticipo di 5 min al giorno si puo' regolare? E quelli a carica manuale che partono solo dopo un leggero scossone?
Cinque minuti forse sono correggibili se la racchetta non e' gia' spostata nella direzione in cui va regolata...

La scossettina dopo la carica e' abbastanza normale, anche su orologi piu blasonati...

E comunque teoricamente un movimento non potrebbe partire senza una scossettina, che incosciamente diamo sempre quando agitiamo
un po' l'orologio per caricarlo... ;)
Beh la maggior parte dei miei Vostok partono subito senza scossa, i raketa devi dargli piu' giri di corona
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 7150
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da Cane »

totorex ha scritto: 21 mag 2018, 18:31 Beh la maggior parte dei miei Vostok partono subito senza scossa, i raketa devi dargli piu' giri di corona
Si, i vostok 2409/2414 sono quelli che partono meglio...
Paolo ... Nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti...(L.Pirandello)
zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1941
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da zvezda »

La racchetta serve per una regolazione fine, non più di pochi gradi da una parte o dall'altra del centro (che corrispondono ad una manciata di secondi in più o in meno). Se l'orologio è fuori regolazione di qualche minuto ha sicuramente dei problemi che il solo spostamento della racchetta non può risolvere. Inoltre, ogni azione sulla racchetta non modifica solo la marcia ma sposta anche altri equilibri. Maggiore è lo spostamento, maggiori sono le conseguenze sulla capacità dell'orologio di marciare correttamente.
In definitiva, cinque minuti sono davvero troppi per sperare di recuperarli solo agendo sulla racchetta.

Tuttavia nulla vieta di provare. Se si fa attenzione a non danneggiare la spirale si può spostare la racchetta fino a dove si riesce.
I problemi dell'orologio non si risolveranno, ma aggiungeremo quelli che derivano dalla posizione estrema della racchetta e magari ogni tanto gli uni compenseranno gli altri. Più spesso che no, l'orologio evidenzierà un comportamento "erratico", poco prevedibile, magari guadagnando dieci secondi in un giorno per perderne trenta o quaranta il giorno appresso e così via.
In fondo che differenza fa una manciata di secondi o anche qualche minuto al giorno se possiamo rimettere in passo l'orologio quando vogliamo con un cellulare o un segnale radio? :)

Riguardo alle "bottarelle", è bene rammentare che lo scappamento ad ancora è autopartente. Se ha bisogno di una scossa per partire vuol dire che è fuori scappamento o ha problemi di olio ispessito. Quello che ha bisogno del "colpetto" per partire (non sempre) è lo scappamento cronometrico a detente, come quello dei Poljot marini МХ6 di cui Cane aveva parlato diffusamente in Marine Poljot 6MX (peccato per le molte foto che non ci sono più) :(
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 9572
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da DaniLao »

zvezda ha scritto: 21 mag 2018, 23:30 (...) come quello dei Poljot marini МХ6 di cui Cane aveva parlato diffusamente in Marine Poljot 6MX (peccato per le molte foto che non ci sono più) :(
Prossima volta che lo vedo gli fo una masa...
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
totorex
senior
senior
Messaggi: 862
Iscritto il: 21 mag 2015, 15:12

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da totorex »

Qualche volta l'orologiaio me li ha sistemati regolando la racchetta, mentre quelli che si mangiano ore mi disse che puo' essere la spirale sporca ,mi era capitato con un Vostok 2414, finora nessuna revisione fatta. Per pulitura intendevo acqua e sapone :mrgreen:
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 7150
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da Cane »

DaniLao ha scritto: 22 mag 2018, 0:08 Prossima volta che lo vedo gli fo una masa...
:mrgreen:

Lo faccio sempre, salvo qualche svista come in quel caso.... :oops:

Adesso guardo di ricaricare le immagini sul forum.... :ok:
Paolo ... Nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti...(L.Pirandello)
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 7150
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da Cane »

zvezda ha scritto: 21 mag 2018, 23:30 La racchetta serve per una regolazione fine, non più di pochi gradi da una parte o dall'altra del centro (che corrispondono ad una manciata di secondi in più o in meno). Se l'orologio è fuori regolazione di qualche minuto ha sicuramente dei problemi che il solo spostamento della racchetta non può risolvere. Inoltre, ogni azione sulla racchetta non modifica solo la marcia ma sposta anche altri equilibri. Maggiore è lo spostamento, maggiori sono le conseguenze sulla capacità dell'orologio di marciare correttamente.
In definitiva, cinque minuti sono davvero troppi per sperare di recuperarli solo agendo sulla racchetta.
Si, certo...ma almeno un 3 minuti mi pare si possono correggere se la racchetta e’ in posizione favorevole....

Si, la racchetta e’ progettata per lavorare al centro e con piccoli spostamenti in piu’ o in meno, non ai fine corsa estremi, altrimenti anche
l’isocronismo si fotte...(l'ho studiato il tuo libro... :lol: )
Ma insomma... un russo come la maggior parte dei nostri se marcia entro un minuto e anche un po’ oltre si prende per buono....
L’isocronismo accurato sui russi e’ un po’ una pignoleria.... ;)
zvezda ha scritto: 21 mag 2018, 23:30 Riguardo alle "bottarelle", è bene rammentare che lo scappamento ad ancora è autopartente. Se ha bisogno di una scossa per partire vuol dire che è fuori scappamento o ha problemi di olio ispessito....(
Quì sono solo parzialmente d’accordo...

Secondo me ci sono posizioni da cui difficilmente potrebbe ripartire senza un aiuto...

Per esempio durante gli ultimi aliti di scarica con amplitudine sempre piu’ bassa alla fine il bottone del bilanciere entra nella forcellina
dell’ancora ma senza avere la forza di farla scattare, e rimane lì...
Se inizio la carica non faccio altro che aumentare la pressione del dente dello scappamento sul dente dell’ancora, ma senza
un colpetto che faccia scattare una prima volta l’ancora la vedo dura ripartire...
Secondo me un aiuto alla ripartenza viene anche dal movimento che imprimiamo involontariamente all’orologio durante la carica....
Credo che se caricassimo l’orologio fissato immobile in un morsetto forse avremmo qualche sorpresa...Oppure dici di no?

Ricordo una discussione in altro forum (che non ritrovo) in cui anche alcuni proprietari di alcuni modelli rolex affermavano la necessita’ di
agitare un po’ l’orologio per farlo ripartire additandolo come una caratteristica e non un difetto...(ma senza leggere mai conferme autorevoli)
Ultima modifica di Cane il 22 mag 2018, 15:07, modificato 1 volta in totale.
Paolo ... Nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti...(L.Pirandello)
Avatar utente
Крокодил
advanced user
advanced user
Messaggi: 428
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da Крокодил »

Cane ha scritto:Secondo me ci sono posizioni da cui difficilmente potrebbe ripartire senza un aiuto...
(...)

un colpetto che faccia scattare una prima volta l’ancora la vedo dura ripartire...
Una bottarella, o un colpetto come lo chiama Cane evidentemente dedito alle sveltine, non ha mai fatto male a nessuno, nemmeno a quelle col rolex e soprattutto da certe posizioni.

Io sposo la tesi di Cane, cioè quella della carica doggy style
zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1941
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: Attivazione periodica orologi collezione...

Messaggio da zvezda »

Cane ha scritto: 22 mag 2018, 10:46 Si, la racchetta e’ progettata per lavorare al centro e con piccoli spostamenti in piu’ o in meno, non ai fine corsa estremi, altrimenti anche
l’isocronismo si fotte...(l'ho studiato il tuo libro... :lol: )
Bravo :ok1:
Comunque i "russi" (andrebbe detto che c'è russo e russo) meritano di essere trattati bene. Se ben puliti e oliati correttamente sono capaci di offrire buone prestazioni. Niente di eccezionale, sia chiaro, la maggior parte dei movimenti svizzeri o anche giapponesi riesce a fare di meglio.
Ma i russi sanno prendersi la loro rivincita. Perché se prendi un orologio con 40/50/60 anni di servizio sulle spalle, che magari ha avuto una manutenzione dubbia o completamente errata, olio secco, parti consumate o rabberciate, e ti accorgi che funziona ancora niente male, beh, allora dimenticati tutti gli altri, perché quasi certamente hai per le mani un Russo ;)
Cane ha scritto: 22 mag 2018, 10:46 [...] durante gli ultimi aliti di scarica con amplitudine sempre piu’ bassa alla fine il bottone del bilanciere entra nella forcellina
dell’ancora ma senza avere la forza di farla scattare, e rimane lì...
Se inizio la carica non faccio altro che aumentare la pressione del dente dello scappamento sul dente dell’ancora, ma senza
un colpetto che faccia scattare una prima volta l’ancora la vedo dura ripartire...
Ricorda che la molla è scarica, alla ruota di scappamento non arriva più la forza necessaria a trattenere le palette dell'ancora. Se invece c'è energia sufficiente a trattenere l'ancora ma il bilanciere non riesce a sbloccarla, vuol dire che c'è un problema ;)
La seconda parte di quello che hai detto è assolutamente corretta, ed è il motivo per cui se il bilanciere è fuori scappamento non riesce a partire da solo :ok:
Cane ha scritto: 22 mag 2018, 10:46Ricordo una discussione in altro forum (che non ritrovo) in cui anche alcuni proprietari di alcuni modelli rolex affermavano la necessita’ di agitare un po’ l’orologio per farlo ripartire additandolo come una caratteristica e non un difetto...(ma senza leggere mai conferme autorevoli)
Ma che ne sanno di queste cose quelli che si comprano i Rolex :lol: :lol:
Rispondi