L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Radici, collaborazioni e concorrenza: orologeria americana, europea, estremo-orientale, ecc.
ferste
user
user
Messaggi: 73
Iscritto il: 27 mag 2016, 10:44

L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da ferste » 7 giu 2018, 11:11

Buongiorno! Oggi spingo fino all'estremo il concetto di eresia presentandovi un nuovo acquisto, il Ticwatch E.

Premessina doverosa, ho venduto da poco il mio Airman Base 22, mi piaceva moltissimo, ma ultimamente non andavo d'accordo con gli orologi pesanti, mi arrangiavo così con il mio Seiko SNK in attesa dell'occasione buona da 38 o giù di li.
All'improvviso salta fuori una bella offerta in Amazzonia e mi lancio nell'acquisto, inaspettato e di getto.

Immagine

Arriva questo pezzo di ingegneria asiatica e, dopo un po' di ricarica, inizio la prova al polso.
Esteticamente corrisponde a quello che definiremmo un "plasticone", la cassa è in plastica, nera, spessore importante, circa 14 mm, ma è leggerissimo, poco più di 50 gr, diametro da 43 mm circa.
il cinturino è in gomma siliconica, morbido e piacevole al tatto, da 22mm, sostituibile, certo con nato o sportivi, mal lo vedrei con un coccodrillo :D
Si parte con una serie notevole di operazioni per l'accoppiamento al telefono e l'aggiornamento del SO Google Wear, comunque tutto fila liscio e inizio ad "usarlo" sul serio.
Il display è molto ben fatto, ottima definizione, ottima sensibilità e reattività al tocco, imposto il tutto su Always On in modo che resti sempre visibile l'ora, mentre quando giro il polso per guardarla da bianca diventa verde. Imposto un quadrante semplice, delle centinaia che si hanno a disposizione, e iniziano a fioccare le notifiche, in pratica ogni volta che il telefono suona o riceve un messaggio o una notifica da un app, viene visualizzata sul quadrante e permette di essere gestita o cancellata, puoi rispondere vocalmente, con smile o con brevi frasi prefatte tipo "si", "ok", "grazie" o "ti richiamo" o scrivendo con un tastierino piccolino, e non semplice da usare, che compare.
Batteria non eccezionale, anzi, ieri era la novità e installando e stressandolo va giù che è un piacere, con un utilizzo normale, notifiche, un paio di chiamate brevi, e robetta varia si arriva a fine giornata ma niente di più, va ricaricato ogni sera come il cellulare.
Ci sono poi molte altre app e possibilità di utilizzo, che se vi interessa potrei spiegarvi mano a mano che le imparo, ma il fatto di poter vedere le notifiche e le chiamate senza manco tirar fuori il telefono credevo fosse una cagata ma è proprio una bella comodità, e già giustificherebbe l'uso.
Per il resto immagino già come possiate pensarla a riguardo, ma fa parte dell'orologeria contemporanea e non possiamo ritirarci dietro la cortina di ferro a farci assediare!

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 3665
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da Cane » 7 giu 2018, 13:30

Su queste modernita' sono ignorante.... :D

Ma le informazioni sono visualizzate sul quadrante?
Paolo .............Quì i miei vintage russi...

Veronesi: "Dopo Auschwitz, il cancro è la prova che Dio non esiste"

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 5527
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da DaniLao » 7 giu 2018, 14:40

Come Paolo sono abbastanza digiuno sulla materia, però la tecnologia m’affascina come ciò che semplifica la vita e quindi considero questi affarini (mi riferisco alle dimensioni, non ad eventuali qualità) interessanti.

Ci semplifica la vita perché son comodissime le notifiche e ha vento altre funzioni?
O ce la incasina perché è un affare in più da caricare e le notifiche stanno bene in tasca?
Questo non lo so e non credo ci sia una risposta giusta, ognuno misurerà con il metro del proprio stile di vita che certamente non sarà un orologio a pile a modificare (spero).

Il problema più grosso però per me è che o indossi quello o altro (c’è sempre l’opzione doppio polso per i più arditi...) e, pur magari trovandolo utilissimo, non ce la farei a lasciare a casa i miei amati (peraltro taluni mi garban parecchio di più di ogni ritrovato tecnologico da far passare le funzionalità in secondo piano).

Esteticamente codesto non lo trovo malvagio, anzi, forse solo un po’ troppo spesso.

Le anse libere poi sono comode e lo rendon più simile ad un “orologio vero” rispetto ad altri che mi sembra abbiano sistemi proprietari d’innesto del cinturino-gadget-acquistabile-separatamente.

Ultimo: per un nativo al quarzo dell’era dei social network (non raccoglitore malato come noi) credo sarà l’unico concetto di orologio possibile e portabile, a breve
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

ferste
user
user
Messaggi: 73
Iscritto il: 27 mag 2016, 10:44

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da ferste » 7 giu 2018, 19:21

@cane si, diciamo che non è un dispositivo per miopi, se hai da leggere molto o da scrivere risposte articolate è necessario comunque usare il telefono, ma mentre prima mi capitava di tirare fuori il telefono dalle tasche in continuazione ora con una rapida occhiata riesci subito a capire la necessità o meno di una rapida risposta o di scrivere.

@danilao secondo me il fatto di ricaricare qualcosa ogni giorno è superato dalla necessità contingente di farlo comunque (telefono), attaccare un apparecchio o due prima di andare a dormire non è quella grande differenza.
Sull'effettiva utilità ne potremmo parlare per giorni, in fondo certi gesti sono talmente automatici da non farcene accorgere, ma mi sono reso conto che in pratica ad ogni notifica sei portato ad andare a vedere, io ricevo alcune decine di messaggi (Whatsapp, mail, Fb) ogni giorno, e a volte le cose urgenti (non dico fondamentali ma con una priorità più alta) vengono "smarrite" nei meandri delle mailing list, dello spam e delle bagatelle, adesso vedendo mittente e succo del discorso mi avanzo un fastidio. Quantificare la comodità reale è comunque molto soggettivo.
Credo che senza "allergia al peso" e di conseguenza un vuoto al polso che non ho avuto occasione di riempire rapidamente, non mi sarei avvicinato a uno smartwatch, diciamo che una serie di coincidenze mi ci ha portato e, almeno per il momento, sono soddisfatto, potrebbe essere che tra 4 giorni sia stufo e mi senta mancare una presenza più "calda" e affascinante sul braccio sinistro.
Comunque ieri è stato il primo giorno in cui non ho guardato su mercatini e simili per trovare il meccanico giusto.
Se guardiamo al puro praticismo si, ma se fossimo gente che guarda al puro praticismo non saremmo iscritti qui ma su androidiani.com :mrgreen:

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 5527
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da DaniLao » 8 giu 2018, 11:05

Nono, sull’utilità evitiamo di discorrere per giorni, per te lo è e questo basta (anche per me lo sarebbe, suppongo).

In effetti però sono più interessato alle impressioni di lungo periodo d’un altro malato: se davvero assopisse le scimmie efficacemente sarebbe il regalo-fine-di-mondo che ogni moglie vorrebbe fare per Natale al proprio consorte :lol:
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

ferste
user
user
Messaggi: 73
Iscritto il: 27 mag 2016, 10:44

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da ferste » 8 giu 2018, 12:52

DaniLao ha scritto:
8 giu 2018, 11:05
Nono, sull’utilità evitiamo di discorrere per giorni, per te lo è e questo basta (anche per me lo sarebbe, suppongo).

In effetti però sono più interessato alle impressioni di lungo periodo d’un altro malato: se davvero assopisse le scimmie efficacemente sarebbe il regalo-fine-di-mondo che ogni moglie vorrebbe fare per Natale al proprio consorte :lol:
Si, ti piacerebbe...al massimo ne assopisce una di scimmia, e non credo che tu ne abbia una sola all'anno :mrgreen:

ps: stamattina un'occhiatina rapida e distratta al Mercatino l'ho data :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 5527
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da DaniLao » 8 giu 2018, 13:13

ferste ha scritto:Si, ti piacerebbe...al massimo ne assopisce una di scimmia, e non credo che tu ne abbia una sola all'anno :mrgreen:

ps: stamattina un'occhiatina rapida e distratta al Mercatino l'ho data :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Allora dillo che sei un controrivoluzionario!

Ti avevo offerto su un piatto d’argento la possibilità d’offrirmi la scusa per nocciolinare un’eventuale scimmia al silicio e tu rispondi così?

Sei una moglie? Sei un infiltrato?
:lol:
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

ferste
user
user
Messaggi: 73
Iscritto il: 27 mag 2016, 10:44

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da ferste » 8 giu 2018, 14:08

eh eh, aspetto che esca uno smartwatch vostok con la App preinsatallata "lode al grande Zar Vladimir", se provi a disinstallarla finisci in Siberia...

Avatar utente
burja
senior
senior
Messaggi: 1443
Iscritto il: 17 mag 2015, 20:16

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da burja » 9 giu 2018, 19:48

E' SDELANO B CCCP?
"Niente è dimenticato, nessuno è dimenticato"

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 3665
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: L'eresia definitiva: smartwatch Ticwatch E

Messaggio da Cane » 9 giu 2018, 21:06

burja ha scritto:
9 giu 2018, 19:48
E' SDELANO B CCCP?
Si...

Lo disegno' di suo pugno stalin come il famoso pobeda.... :lol:
Paolo .............Quì i miei vintage russi...

Veronesi: "Dopo Auschwitz, il cancro è la prova che Dio non esiste"

Rispondi