[Recensione/Review] Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Orologeria di ogni tipo ed epoca da tutti i paesi dell'est europeo

Moderatore: Curatore di sezione

Rispondi
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 11287
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

[Recensione/Review] Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da DaniLao »

Cari Soci,
approfitto del torpore estivo per condividere con voi una mattana (è il caldo) messa a segno in questi giorni che ci darà spunto di ulteriore approfondimento sulla “serie” alla quale appartiene.

Ma andiamo con ordine: di che si tratta?
Di questo sotto (le foto sono prese dalla presentazione ufficiale, ne trovate altre dal vivo su Wus nella lunga discussione dedicata che si sa che quella del noto venditore non sono il massimo, per usare un eufemismo)

1967 2018 verde 1.jpg
1967 2018 verde 1.jpg (89.9 KiB) Visto 3072 volte
1967 2018 verde 2.jpg
1967 2018 verde 2.jpg (40.17 KiB) Visto 3072 volte

Edizione speciale (SE, per l’appunto) commercializzata da Meranom e fatta da Vostok (movimento e assemblaggio, il resto viene da Est) in occasione (in teoria) dei 50 anni del primo Amphibia.
Il nome del modello in questa variante è 190B03

“In teoria” perché nonostante l’orologio sia stato annunciato nel 2016, a causa della produzione in Vostok che tiene in poco conto le esigue edizioni da forum, non è stato venduto fino a metà abbondante del 2018.
Dunque è un 50+1.

È stato fatto con il quadrante in due colori, verde e blu in 250 esemplari per ogni colore.
Entrambi i colori scelti sono molto intensi, cangianti e con effetti ottici -a quanto si dice- amplificati dal trattamento antiriflesso applicato e curvatura del vetro che è zaffiro.
La versione blu si chiama 190B04

1967 2018 blu.jpg
1967 2018 blu.jpg (84.94 KiB) Visto 3072 volte

Il movimento è un collaudato Vostok 2415

Ovviamente a me l’orologio non è ancora arrivato, anzi, con tutta probabilità mi ci potrò ricongiungere a settembre, a quel punto certamente non vi farò mancare foto e impressioni.

Per ora altre due foto in luce naturale del quadrante verde (prese dal topic menzionato)

1967 2018 verde 3.jpg
1967 2018 verde 3.jpg (76.61 KiB) Visto 3072 volte
1967 2018 verde 4.jpg
1967 2018 verde 4.jpg (54.1 KiB) Visto 3072 volte
1967 2018 verde 5.jpg
1967 2018 verde 5.jpg (62.51 KiB) Visto 3072 volte

Per ora invece direi di continuare a parlare delle riedizioni del mitico Amphibia primigenio tra le quali non si può non citare quella uscita davvero per i 50 anni, l’anno scorso, ovvero il modello 196500, prodotto in 500 esemplari con quadrante dal disegno simile all’oggetto di questo post ma nero e con la cassa in bronzo

1967 2017 bronzo 1.jpg
1967 2017 bronzo 1.jpg (87.95 KiB) Visto 3072 volte

Costava 385USD, nemmeno tantissimo visti i prezzi delle casse in bronzo sul mercato, ma lasciai perdere, la cifra era comunque consistente e dopo il battage e l’attesa mi sarei aspettato qualcosa di diverso.

Beh, a distanza di tempo mi son convinto di aver sbagliato a non provare a prenderlo (ammesso che nel periodo avessi le finanze per permettermelo), visto maturare e al polso di chi l’ha preso ora mi farebbe gola.

Ovviamente è introvabile se non a prezzi di vendita di entrambi i reni e pancreas in permuta con una giunta monetaria.

Comunque, sempre in qualche foto brutta, eccovelo ancora

1967 2017 bronzo 2.jpg
1967 2017 bronzo 2.jpg (33.36 KiB) Visto 3072 volte
1967 2017 bronzo 3.jpg
1967 2017 bronzo 3.jpg (52.44 KiB) Visto 3072 volte
1967 2017 bronzo 4.jpg
1967 2017 bronzo 4.jpg (51.36 KiB) Visto 3072 volte

E qua sotto due delle edizioni 2017718 affiancate

1967 2018 verde 6.jpg
1967 2018 verde 6.jpg (67.4 KiB) Visto 3072 volte

Precedentemente non si può non menzionare un’altra riedizione fatta anche lei in un multiplo del 1967, ovvero nel 2007, anche in quel caso con quadranti in tre varietà.

La serie, come spesso accade agli orologi contemporanei, fu vituperata e denigrata da buona parte della comunità russofila, pare le sfere sembrassero troppo pesanti e che il cristallo avesse la tendenza ad incrinarsi e rompersi senza sollecitazioni, o almeno qualcuno racconta che gli sia successo…

Nonostante l’accoglienza iniziale trovare per acquistare oggi un 1967 del 2007 bisogna tirar fuori una discreta somma ed aver una discreta fortuna a trovar qualcuno che lo venda.

A me è capitata la menzionata doppia fortuna (anche per quanto riguarda il prezzo e forse triplice perché il cristallo ad ora sta bene...) e quello che vi mostro sotto è il mio al quale mi rendo conto di non aver ancora dedicato qualche foto fatta a modo e in posa (magari recupererò in coppia col fratello minore…)

1967 2007 1.JPG
1967 2007 1.JPG (137.1 KiB) Visto 3072 volte
1967 2007 2.JPG
1967 2007 2.JPG (155.98 KiB) Visto 3072 volte
1967 2007 3.JPG
1967 2007 3.JPG (79.21 KiB) Visto 3072 volte

Non sono un appassionato della cassa tonneau originale che al mio polso ampio appare troppo stretta e lunga ma questa declinazione più possente è molto più gradevole nella forma e per “come veste”.

Non ho verificato le misure ma ad occhio è la stessa con la quale è fatto il 1967 contemporaneo, dunque andavo sul sicuro.

Non ho a disposizione Amphibia in casa tonneau di produzione contemporanea (e non mi garbanoooo!) per fare un paragone con questa cassa SE ma rispetto agli originali sovietici questi ultimi sembran deperiti e malati se affiancati ai pronipoti.

Per la verità sono andato sul sicuro anche riguardo il bracciale che è il medesimo che montava l’edizione 2007 e che è davvero molto ben fatto ed esteticamente bello.

Il più bello tra quelli mai usati su un Vostok e anche tra tutti quelli in mio possesso su orologi più blasonati e costosi

Vostok_Amphibia_1967_Bracelet-max-1800.jpg
Vostok_Amphibia_1967_Bracelet-max-1800.jpg (27.45 KiB) Visto 3072 volte

Per concludere trovo tutta la serie, dal 2007 al 2018, passando anche dal bronzo che ho rivalutato parecchio a posteriori, una riedizione ben riuscita.

Orologi che omaggiano il geniale progetto originale con modelli simili nelle forme e costruiti con materiali e lavorazioni particolari.

In tutta sincerità trovo ben riusciti sia nella grafica, sia nella realizzazione i quadranti di entrambe le serie, pur citando il sovietico hanno quanto basta di originale e infatti pure il blu -a giudicare dalle foto viste su WUS fatte da chi l’ha già ricevuto- sembra davvero bello, nonostante abbia scelto per me il verde, più particolare (come meno abbinabile in verità) e meno presente sui miei quadranti
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
burja
senior
senior
Messaggi: 1669
Iscritto il: 17 mag 2015, 20:16

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da burja »

Sono due bei oversize :lol: gradevoli per essere produzioni moderne
"Niente è dimenticato, nessuno è dimenticato"
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 11287
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da DaniLao »

Il 1967 del 2007 è un orologio al quale sono piuttosto affezionato, l’ho che scelto anche per un paio di nostri pranzi russi perché lo trovo rappresentativo e riassuntivo.

È vero, è un’edizione particolare e questo lo pone fuori dalla logica del russo a 20€ per tutti, però riprende la storia del mitico progetto sovietico, la omaggia e la vivifica con ottimi risultati (e qualità delle finiture).

Un signor orologio russo, nel design caratteristico, nel movimento e nello spirito amphibio, già che offriva un bel po’ di qualità ad un prezzo inferiore alla maggior parte di quello dei sudiciumi da boutique/profumeria che si vedono in giro
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
Gamanto
senior
senior
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 ago 2016, 6:26
Località: Oltregiogo

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da Gamanto »

Belli tutti, ed il verde più di tutti. Ottima scelta. :ok:
Là dove c'è il pericolo, cresce anche ciò che salva - Friedrich Holderlin
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 11287
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da DaniLao »

Il mio è arrivato oggi ma lo sbuccerò solo tra una decina di giorni...
...intanto ecco gli squali che iniziano la danza...

Sottolineo come l’orologio sia ancora in vendita nonostante Vostok ne produca una trentina ogni quanto le va


Immagine
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
Gamanto
senior
senior
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 ago 2016, 6:26
Località: Oltregiogo

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da Gamanto »

I soliti furbacchioni. Del resto, tentar non nuoce. ;)
Ci avevo fatto un pensierino ma anche a prezzo di listino è pur sempre un po' troppo "capitalista" per i miei gusti! :D
Là dove c'è il pericolo, cresce anche ciò che salva - Friedrich Holderlin
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 11287
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da DaniLao »

Ieri sera mi sono ricongiunto al disiato pacco e non ho potuto evitare di sbranarlo dove è capitato, indolente e insolente ad ogni altra attività che si stesse consumando sul tavolo (è farina ad uso pizza, tranquilli).

Solito pacco minimalista nel quale una scatola di cartone è modellata sul contenuto

IMG_1286.JPG
IMG_1286.JPG (394.97 KiB) Visto 2914 volte
Dentro un’abbondante passata di pellicola trasparente lo mette al sicuro della certa umidità che si potrebbe subire durante il viaggio da Chistopol

IMG_1287.JPG
IMG_1287.JPG (398.72 KiB) Visto 2914 volte
Poi scatola Vostok cubica coibentata con polistirolo buttato un po’ a casaccio

IMG_1288.JPG
IMG_1288.JPG (354 KiB) Visto 2914 volte
L’orologio è -a sua volta- di pellicola, non si sa mai che muovendosi avessi a graffiarsi (c’erano comunque pellicole ovunque dal bracciale al fondello

IMG_1289.JPG
IMG_1289.JPG (381.69 KiB) Visto 2914 volte
Che dire.
Ancora poco che l’ho appena messo al polso e potrebbe tradirmi l’entusiasmo e obnubilarmi la lunga attesa; tantopiù che non ho ancora foto decenti da mostrarvi.

Avevo già anticipato come mi piacesse la riedizione del 2007 e confermo come al polso anche l’occhio di giada faccia la sua bellissima figura.

Tantopiù che il cristallo antiriflesso e luminoso e la tonalità del verde cangianti spaccano :-D

IMG_1307.JPG
IMG_1307.JPG (425.25 KiB) Visto 2914 volte
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Avatar utente
pier1958
advanced user
advanced user
Messaggi: 558
Iscritto il: 12 gen 2016, 7:08
Località: Bergamo

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da pier1958 »

Non sono un amante dei quadranti colorati, però questo è davvero carino... :wink2: :ok:
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 7151
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da Cane »

Ma quanti 1967 c'hai? :mrgreen:
Paolo ... Nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti...(L.Pirandello)
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 11287
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Vostok Amphibia SE 50th Anniversary 1967 -> 2007 -> 2017+1

Messaggio da DaniLao »

@Pier, il verde è per me sempre una scommessa, non lo indosso quasi per niente e le tonalità rischiano di fare a cazzotti con l’abbigliamento ben più del blu.
Questa -ad ora- mi sembra una scommessa vinta.
Preferisco questo verde anche a quello del Neptune che m’ha però sempre lasciato un po’ stranito per le dimensioni modeste che sembra avere al mio polso.

@Paolo, ne ho solo 2, quelli fotografati da me.
Mi sa che non avevo grana ma mi mangio solo un po’ le mani, a posteriori, per non essermi opposto alla mia semimorale russofila dello spender poco e non aver preso il bronzo
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi
Rispondi