La Cina del domani

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie
Rispondi
Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 4463
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

La Cina del domani

Messaggio da Cane » 5 gen 2019, 0:06

Da Oppo a Xiaomi: chi sono i rivali cinesi che mettono alle corde Apple

Hanno nomi nuovi e storie recenti i nuovi titani cinesi della telefonia mondiale. A colpi di innovazione e investimenti sono diventati
attori protagonisti di un mercato, quello degli smartphone, che fino a un paio d'anni fa vedeva un duopolio Apple-Samsung che
relegava la Cina nelle retrovie.
Ora la storia è cambiata


Ormai e' questione di tempo, la Cina sara' il padrone tecnologico ed ecomomico del mondo...
Paolo ...vorrei rubare i sogni a chi è felice e metterteli dentro la testa...

Avatar utente
PavlusBarbaяvs
user
user
Messaggi: 140
Iscritto il: 13 dic 2018, 11:08
Località: Hesperis limes

Re: La Cina del domani

Messaggio da PavlusBarbaяvs » 5 gen 2019, 0:35

Che bella previsione! Chissà, forse un giorno la Gran Bretagna perderà il suo Impero, e il Papa non sarà italiano, ma polacco o ... andiamo pazzo, sudamericano?
;)
____________________________________________
Ars honeste petandi in societate, de Hardwin von Grätz

Avatar utente
Крокодил
advanced user
advanced user
Messaggi: 385
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: La Cina del domani

Messaggio da Крокодил » 5 gen 2019, 6:49


Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 987
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: La Cina del domani

Messaggio da ale9191 » 7 gen 2019, 16:30

Huawei, fino a 5 anni fa non se lo filava nessuno, guardate dove è oggi ;)

Steve Jobs era un stxxxo pieno di manie ma il suo lavoro lo sapeva fare. Tim Cook in confronto è un apprendista.

Avatar utente
wilcoyote
senior
senior
Messaggi: 604
Iscritto il: 5 feb 2016, 9:48
Località: Roma

Re: La Cina del domani

Messaggio da wilcoyote » 8 gen 2019, 9:36

Un mio amico è diventato manager planetario della ricerca e sviluppo in HP. Gira sempre per il mondo. La prima volta che è tornato dalla Cina, dove aveva stretto un accordo con una facoltà di ingegneria di quelle parti, grande come Milano, era "meravigliato" sia dalle dimensioni che dalla qualità degli studenti (il più ciuccio qui avrebbe preso 110 e lode e abbraccio accademico). Il suo commento: "Non ce la possiamo fare".

Rispondi