Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato socialista

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie
Rispondi
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato socialista

Messaggio da DaniLao » 12 gen 2019, 21:25

Salve Soci,
l’Università del tempo Libero “Eliana Monarca”, con sede a Prato, organizza per il 2019 un (anzi due) cicli di incontri sulla Madre Russia ai quali ho già invitato il compagno Burjano a partecipare :-D

Per quale ci prenotiamo?
(Senza scherzi, io credo che a qualcuno proverò a partecipare).

Il primo ciclo si intitola
“LA GRANDE MADRE RUSSIA:
gli zar, l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre,lo stato socialista”

Un appuntamento per raccontare la storia, la cultura, la letteratura, l’arte di un popolo così vicino a noi, ma con tradizioni, abitudini, pensieri diversi: dalla schiavitù alle monarchie illuminate, dall’ Ancien Regime alla Rivoluzione di Ottobre, dalle alleanze nello scacchiere europeo all’insorgere dei grandi conflitti mondiali, al tramonto del potere socialista.

Gli incontri si terranno presso l’aula magna del polo universitario pratese dalle 16 alle 18 e i temi saranno i seguenti:

MARTEDI’ 15 GENNAIO
Dal Medioevo alla nascita del concetto di Grande Madre Russia: Ivan il terribile – Prof. Giovanni Cipriani

GIOVEDI’ 17 GENNAIO
Dalle origini ai fondatori della letteratura russa moderna: Puskin, Lermontov, Gogol – Prof.ssa Milva Cappellini

MARTEDI’ 22 GENNAIO
L’età dell’illuminismo: Pietro I il Grande e Caterina II – Prof. Giovanni Cipriani

MARTEDI’ 29 GENNAIO
Le guerre napoleoniche: Alessandro I – Prof. Giovanni Cipriani

GIOVEDI’ 31 GENNAIO
Il grande realismo russo: Turgenev, Dostoevskij, Tolstoj – Prof.ssa Milva Cappellini

MARTEDI’ 5 FEBBRAIO
La restaurazione e la servitù della gleba: Nicola I – Prof. Giovanni Cipriani

GIOVEDI’ 7 FEBBRAIO
Tra Ottocento e Novecento: Cechov, Gorkij – Prof.ssa Milva Cappellini

MARTEDI’ 12 FEBBRAIO
I primi cambiamenti e la fine del secolo: Alessandro II – Prof. Giovanni Cipriani

MARTEDI’ 19 FEBBRAIO
Il nuovo secolo e la famiglia imperiale alle soglie della rivoluzione d’ottobre: Nicola II – Prof. Giovanni Cipriani

MARTEDI’ 26 FEBBRAIO
Il Bolscevismo e la nascita di una dittatura: Lenin, Trockij, Stalin - Prof. Giovanni Cipriani

GIOVEDI’ 28 FEBBRAIO
La stagione simbolista e futurista: Block, Achmatova, Cvetaeva, Esenin, Majakovskij – Prof.ssa Milva Cappellini

MARTEDI’ 5 MARZO
Stalin, la II Guerra Mondiale – Prof. Giovanni Cipriani

GIOVEDI’ 7 MARZO
Poeti e scrittori del Novecento: Pasternak, Bulgakov – Prof.ssa Milva Cappellini

MARTEDI’ 12 MARZO
Mir Iskustva: Il mondo dell’arte e i balletti russi. La Russia e l’Occidente fra ‘800 e ‘900 – Prof. Stefano De Rosa

MARTEDI’ 19 MARZO
Il futurismo in Russia, fra Occidente e Oriente – Prof. Stefano De Rosa

MARTEDI’ 26 MARZO
Arte e Rivoluzione. Gli artisti russi impegnati a fianco della rivoluzione - Prof. Stefano De Rosa

MARTEDI’ 2 APRILE
Chagall, Kandinsky e gli altri. Il tramonto dell’utopia e la cupa “normalizzazione” staliniana – Prof. Stefano De Rosa

Il secondo ciclo, con inizio ad ottobre, sempre nella medesima sede, sarà dedicato alla musica russa:
“LA MUSICA RUSSA TRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE”
I compositori russi hanno dato alla storia della musica contributi fra i più originali e idiomatici. A partire dalla prima metà del XIX secolo, i musicisti russi hanno creato i caratteri originali della loro scuola e sono riusciti, nella seconda metà dell’Ottocento, a conquistare un ruolo di primissimo piano nel panorama artistico europeo, grazie alla freschezza e all’energia della loro ispirazione anti-accademica; le loro opere conservano e esaltano le melodie della tradizione popolare russa e rielaborano la musica del canto liturgico ortodosso. Prodotto di questa linfa, una nuova generazione di maestri ha cercato di coniugare la tradizione con l’innovazione del linguaggio sonoro, gettando le basi delle avventure musicali del XX secolo.

MARTEDI’ 1 OTTOBRE
I padri fondatori della musica russa:
Glinka, Balakirev, Borodin – Prof. Alberto Batisti

MARTEDI’ 8 OTTOBRE
Il genio barbaro e il suo divulgatore:
Musorgskij e Rimskij-Korsakov – Prof. Alberto Batisti

MARTEDI’ 15 OTTOBRE
Cajkovskij e il decadentismo musicale europeo – Prof. Alberto Batisti

MARTEDI’ 22 OTTOBRE
Russi a Parigi: I Ballets Russes, Sergej Djagilev e Igor Stravinskij – Prof. Alberto Batisti

MARTEDI’ 29 OTTOBRE
Figli della Rivoluzione d’ottobre e vittime di Stalin: Prokof’ev e Sostakovic – Prof. Alberto Batisti

Per chi fosse interessato il programma completo del 2019 è qua http://www.associazioni.prato.it/univer ... ma2019.pdf

E queste sono le coordinate:
Università del tempo Libero “Eliana Monarca”
Piazza Mercatale, 89 - c/o spi-Cgil - Prato
martedì e mercoledì ore 10-12
Tel. 0574 459263 - Fax 0574 459303 - Cell. 366 4160801 universitatempolibero@associazioni.prato.it
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
Cane
senior
senior
Messaggi: 4169
Iscritto il: 17 mag 2015, 21:02
Località: Cecina

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da Cane » 12 gen 2019, 21:33

Interessante... :ok:

Ma estremamente frazionato, per seguirlo serve essere della zona...

Ma perche' La grande Madre Russa e non la Grande Madre Cina visto che a Prato sono tutti cinesi? :lol:
Paolo ...vorrei rubare i sogni a chi è felice e metterteli dentro la testa...

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da DaniLao » 12 gen 2019, 21:45

Appena avrò il programma definitivo del capodanno cinese 2019 lo diffonderò, intanto ti consiglio di tenerti libero il 17 febbraio data per la quale è prevista la danza del drago.
Quest’anno sarà uno spettacolo ancor più bello con tanto di expo con prodotti tipici che giungeranno appositamente da ogni provincia della Cina.

Comunque ho sempre saputo che è a Cecina che c’è-cinesi
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
Gamanto
advanced user
advanced user
Messaggi: 422
Iscritto il: 16 ago 2016, 6:26
Località: Oltregiogo

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da Gamanto » 13 gen 2019, 9:51

Bello! :ok:
Un programma davvero interessante: non abitassi un po' troppo fuoriporta... :roll:
Il Prof. Cipriani lo conosco di fama: docente dell'Università di Firenze, ha scritto diversi ottimi saggi, tra le altre cose, di storia toscana.

Avatar utente
ale9191
advanced user
advanced user
Messaggi: 548
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da ale9191 » 13 gen 2019, 10:30

Incontri interessanti, gli orari però mi tagliano le gambe

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6168
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da DaniLao » 13 gen 2019, 10:37

In effetti 16-18 è un orario barbaro.
Non a caso però li organizza l'Università del Tempo Libero che ha sede presso il sindacato dei pensionati...

Hanno parecchio tempo libero e vanno a letto presto, pare :-)

Vi farò sapere, insisto, tra un accidente e l'altro mi piacerebbe farci qualche passaggio, anche magari di sfuggita :-)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
burja
senior
senior
Messaggi: 1602
Iscritto il: 17 mag 2015, 20:16

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da burja » 13 gen 2019, 13:32

Anche x me orario impossibile, come ho scritto a Danilao ad alcuni mi piacerebbe partecipare. Anche se quando leggo vittime di Stalin capisco l''antifona e mi viene l orticaria..
Mi piacerebbe una volta ascoltare qualcuno che sappia spiegare la storia in maniera oggettiva. Siamo vissuti in un mondo di buoni e cattivi, indiani cattivi nordisti buoni, russi cattivi americani buoni, vorrei poter parlare con uno storiografo vero e non con chi ha un interesse politico o personale a raccontare i fatti secondo la sua opinione. La storia, come il diritto, si interpreta, ma non lo si può stravolgere, il 2103 del codice civile è quello, poi la giurisprudenza fa il suo, ma non lo può cambiare di sana pianta. Certo, non si deve neppure scadere nel revisionismo, della serie Stalin brava persona, però capire meglio ciò che è successo e dare meriti anche ad un dittatore del quale si conosce solo la ferocia e la brutalità (peraltro innegabili) questo è fattibile. Al tempo stesso non vorrei neppure ascoltare i soliti luoghi comuni che già conosciamo. Mi rendo conto che è un desiderio difficilmente ottenibile perchè la storia nel tempo è stata rimaneggiata a piacimento da tutti (basti vedere appunto indiani cattivi e nordisti buoni, concetto ribaltato dopo tanti anni), però forse ancora qualche speranza in un qualcuno intellettualmente onesto posso ancora averla.
"Niente è dimenticato, nessuno è dimenticato"

Avatar utente
mchap
moderatore
moderatore
Messaggi: 2439
Iscritto il: 12 mag 2015, 8:09

Re: Ciclo di incontri a Prato: La Grande Madre Russia, gli zar l’illuminismo, la rivoluzione d’ottobre, lo stato sociali

Messaggio da mchap » 13 gen 2019, 20:04

burja ha scritto:
13 gen 2019, 13:32
spiegare la storia in maniera oggettiva

Non esiste, non è possibile. Esiste, ed è possibile, una metodologia della ricerca storica.
((per brevità http://www.treccani.it/enciclopedia/met ... Storia%29/)

Quando scegliamo un libro è importante verificare che l'autore dichiari esplicitamente le fonti utilizzate, le scelte operate, i limiti che ne derivano,ecc.
Poi sta a noi, per confronto e verifica, riuscire ad arrivare ad una interpretazione "oggettiva",

Altrettanto importante nel caso delle conferenze farsi una idea sui relatori, i loro lavori, la loro onestà professionale.
E l’antica amicizia, la gioia di essere cane e di essere uomo tramutata in un solo animale che cammina muovendo sei zampe e una coda intrisa di rugiada (P. Neruda)

Rispondi