L’importanza di una buona istruzione

Svago, allegria, ricette e tutto ciò che non rientra nelle altre categorie
Rispondi
Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 987
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

L’importanza di una buona istruzione

Messaggio da ale9191 » 11 apr 2019, 16:19

Stamattina sono andato a recuperare alcuni vecchi volumi che avevo deciso di far rilegare. Disponendoli nella libreria ho notato un piccolissimo errore.

Immagine

Lo lascerò sicuramente così, sarà una storia in più che potrò raccontare :lol:

zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1377
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: L’importanza di una buona istruzione

Messaggio da zvezda » 11 apr 2019, 16:29

ale9191 ha scritto:
11 apr 2019, 16:19
Stamattina sono andato a recuperare alcuni vecchi volumi che avevo deciso di far rilegare. Disponendoli nella libreria ho notato un piccolissimo errore.
Ahem, Ale, il fatto è che non sempre le cose sono così semplici come sembrano.
nicmac.jpg
nicmac.jpg (142.22 KiB) Visto 64 volte

Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 987
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: L’importanza di una buona istruzione

Messaggio da ale9191 » 11 apr 2019, 16:31

Conosco la statua degli Uffizi, ma non mi ha mai convinto la storia che sia ugualmente corretto :roll:

Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 987
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: L’importanza di una buona istruzione

Messaggio da ale9191 » 11 apr 2019, 16:49

Ho interpellato l’autorità suprema (la mia compagna :lol: )

Immagine

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6685
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: L’importanza di una buona istruzione

Messaggio da DaniLao » 11 apr 2019, 17:19

Concordo con la Compagna: un toscanismo, un particolare tipografico del quale l’artigiano ha voluto omaggiarti per impreziosire il già prestigioso ed apprezzabilissimo tomo.

Un errorazzo, all’atto pratico, ma simpatico, dai :lol:
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

zvezda
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1377
Iscritto il: 9 mag 2015, 22:44
Località: Roma

Re: L’importanza di una buona istruzione

Messaggio da zvezda » 11 apr 2019, 18:31

Non intendevo sostenere una grafia rispetto ad un'altra, ma solo rammentare che Machiavelli appartiene ad un'epoca (Cinquecento) nella quale l'informazione era soprattutto orale. Questo portava a errori di trascrizione che pochi erano in grado di rilevare, e che potevano generare varianti ortografiche anche molto diverse tra loro. In definitiva la cosa provocava pochi disagi, a patto che il nome fosse pronunciato correttamente, perché la maggior parte della popolazione era totalmente analfabeta.
La Francia fu uno dei primi paesi a tentare di sanare e normalizzare questa situazione di confusione, diffusa in tutta Europa. La cosa avvenne molto tardi, con l'istituzione del libretto di famiglia nel 1877. Per alcuni nomi fu necessaria una vera e propria "bonifica", interpellando i diretti interessati per fargli decidere quale dovesse essere la corretta grafia di nome e cognome.
Detto questo, credo che non ci siano dubbi su quale grafia desiderasse avere l'autore del Principe :-D
principe1550bw.jpg
principe1550bw.jpg (142.61 KiB) Visto 60 volte

Rispondi