Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Radici, collaborazioni e concorrenza: orologeria americana, europea, estremo-orientale, ecc.
Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6973
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da DaniLao » 19 ago 2019, 9:54

Continuo ad apprezzarlo.
Benissimo il cinturino
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
cuoccimix
moderatore
moderatore
Messaggi: 2089
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:29

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da cuoccimix » 20 ago 2019, 23:57

Io penso che molti di questi "homage" asiatici siano i nuovi russi. Non ne hanno, ovviamente, la minima significanza storica, ma sono piacevoli da collezionare, abbordabilissimi e la loro validità si vede dal fatto che da usati hanno prezzi molti vicini al nuovo, anche se si parla di cifre bassissime.
Io ho già 3 Moscow Classic Aeronavigator , ma prima o poi un Parnis 6497 me lo devo fare.

Avatar utente
DaniLao
moderatore
moderatore
Messaggi: 6973
Iscritto il: 12 mag 2015, 12:27
Località: Nella Piana Campigiana tra Prato e Firenze
Contatta:

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da DaniLao » 21 ago 2019, 9:04

Oltre alla concretezza, che non è una tipicità propria quanto di collaudati movimenti meccanici, condividono con i russi l’ottimo rapporto qualità/prezzo che li rende popolari in quanti amici delle tasche del popolo.

Sarebbero stati ottimamente nei piani di stabilità, come le macchine fotografiche sovietiche, che erano copie upgradate (o -spesso- downgradate che quel che non c’è non si può rompere) di modelli che erano venduti a prezzi 7 volte superiori*







*che poi nella fotografia, come diceva la mi’ nonna di Kaliningrad, più che l’ottimo mezzo (e le russe generalmente lo sono) ci vuole il manico ;-)
Quaestio subtilissima, utrum Chimera in vacuo bombinans possit comedere secundus intentiones, et fuit debatuta per decem hebdomadas in concilio Constantiensi

Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 1182
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da ale9191 » 23 ago 2019, 9:27

Non vedo le foto su Tapatalk, è un problema mio?

Comunque complimenti (sulla fiducia :mrgreen: )

Avatar utente
Abulafia
advanced user
advanced user
Messaggi: 355
Iscritto il: 6 gen 2019, 16:58
Località: Sora (fr)
Contatta:

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da Abulafia » 24 ago 2019, 21:03

Non ho nulla contro gli omaggi, anzi mi piacciono senza nessun dubbio, ma sarei felice se Parnis o chi per loro iniziasse una produzione cinese "originale" a basso costo; magari continuando a sfruttare le casse stock (per mantenere i prezzi bassi), ma quantomeno giocando un po' di più con quadranti e sfere.
Sea-gull lo fa, ma si fa presto a superare i 100€ e avvicinarsi ai 200€ con la maggior parte dei modelli entry-level.
Fiyta è perfino più costoso.

Sarei felice di sposare la teoria "Parnis = novella Vostok" se prima o poi si dessero (anche) alla produzione originale.

In tutto ciò... un flieger/pilot/b-uhr con il clone Unitas prima o poi lo prenderò sicuramente pure io.

Avatar utente
ale9191
senior
senior
Messaggi: 1182
Iscritto il: 20 dic 2017, 21:06
Località: Firenze

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da ale9191 » 1 set 2019, 17:22

Probabilmente è più conveniente per loro proseguire su questa strada ma mi associo al tuo appello.

cpc
senior
senior
Messaggi: 1147
Iscritto il: 18 mag 2015, 17:55
Località: Osimo

Re: Parnis Pilot - ovvero il B-Uhr in salsa cinese

Messaggio da cpc » 1 set 2019, 18:24

Abulafia ha scritto:Non ho nulla contro gli omaggi, anzi mi piacciono senza nessun dubbio, ma sarei felice se Parnis o chi per loro iniziasse una produzione cinese "originale" a basso costo; magari continuando a sfruttare le casse stock (per mantenere i prezzi bassi), ma quantomeno giocando un po' di più con quadranti e sfere.
Sea-gull lo fa, ma si fa presto a superare i 100€ e avvicinarsi ai 200€ con la maggior parte dei modelli entry-level.
Fiyta è perfino più costoso.

Sarei felice di sposare la teoria "Parnis = novella Vostok" se prima o poi si dessero (anche) alla produzione originale.

In tutto ciò... un flieger/pilot/b-uhr con il clone Unitas prima o poi lo prenderò sicuramente pure io.
Non definirei questo orologio un "omaggio", per lo meno non nel significato che, a questo termine, viene comunemente attribuito dalla comunità si appassionati di orologi: infatti, questo Parnis non si ispira ad un modello famoso prodotto da un'altra casa più blasonata.
Userei piuttosto il termine replica, in quanto l'ispirazione è un particolare modello del passato divenuto iconico e non più prodotto (anche i costosi IWC Big Pilot e similia, in questo senso, sono delle repliche...). Ciò anche quando questi orologi sono prodotti dalle stesse case che produssero i B-Uhr originali.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


Rispondi